Emicrania: cause, sintomi e rimedi naturali

0

L’emicrania è un problema piuttosto diffuso tra le persone. Le donne ne soffrono più degli uomini. Non c’è una cura specifica per risolvere del tutto l’emicrania ma esistono vari rimedi naturali e non per contrastarla. Molto dipende come sempre dalle cause e dall’intensità dei sintomi. 7

Ma cos’è l’emicrania? Si tratta di una delle più comuni forme di mal di testa. La persona che ne soffre è costretta per alleviare i sintomi, a restare anche per diverse ore a riposo e al buio. Sembra che gli attacchi di emicrania si facciano più forti soprattutto nei periodi particolarmente stressanti. Sono due i tipi di emicrania più comuni. L’emicrania con aura e senza aura. Per aura s’intende un disturbo che precede il mal di testa. Può essere la visione di lampi, oggetti deformati, collo rigido, metà del campo visivo di oscura, gamba o braccio che si assormenta… possono durare pochi minuti così come un’ora.

Quali sono le cause dell’emicrania?

Le cause dell’emicrania sono per ora sconosciute. Sembra però che tra i fattori di rischio maggiori ci siano quelli genetici e quelli ambientali. Il fatto che alcuni geni rendono più probabilmente la comparsa di emicrania è via via più confermata. Alcuni fattori scatenanti comunque possono portare al dolore e sono per esempio l’eccessiva stanchezza, lo stress, l’ansia, la depressione, il torcicollo, il dolore alla spalla, variazioni ormonali che possono dipendere anche dal ciclo mestruale o dalla pillola anticoncezionale. L’emicrania sembra si manifesti nei soggetti che ne soffrono soprattutto se hanno riposato poco, hanno digiunato o sono soggetti una modifica consistente nel ritmo sonno-veglia.

Anche alcuni disturbi alimentari come la celiachia, oppure reazioni allergiche, esposizione prolungata a luci che lampeggiano o grandi sforzi fisici possono essere alla base dell’emicrania.

Sintomi dell’emicrania

Il principale sintomo dell’emicrania è senza dubbio il mal di testa. Può variare da persona a persona per quanto riguarda la frequenza con cui colpisce e anche l’intensità. Di solito colpisce solo un lato della testa ma, se interessa entrambi ecco che si parla soprattutto di emicrania tensiva.

I sintomi di solito si protraggono da poche ore fino a qualche giorno. L’unico modo per trovare sollievo è stare fermi, sdraiati e al buio Il dolore può durare poche ore o qualche giorno e, se si presenta per almeno 15 giorni al mese, è considerata cronica.

Ci sono invece vari sintomi correlati. Il cuoio capelluto può far male, il collo può essere rigido, si possono presentare i brividi, la sudorazione, la stanchezza, la sensibilità al suono, il vomito, la nausea e anche la sensibilità alla luce.

Emicrania: rimedi naturali

Tisane

Le tisane contro l’emicrania sono un rimedio naturale che in molti apprezzano. Basta pensare che dispongono di sostanze utili al corpo umano, le quali non si limitano solamente a calmare il mal di testa. Una tisana infatti può stimolare la diuresi, depurare, lenire il nervosismo etc. Tra i rimedi più indicati che la popolazione utilizza in caso di emicrania troviamo la passiflora, la lavanda e la camomilla. Si aggiungono inoltre la maggiorana e i fiori di arancio. Oltre a questi elencati, un grande sollievo lo fornisce anche la valeriana.

Aromaterapia

Il settore dell’aromaterapia interviene contro mal di testa, stress, agitazione etc. Sarà sufficiente conoscere l’essenza più adatta al proprio corpo e quindi utile al caso in questione. Chi soffre di emicrania per esempio, può sfruttare l’azione della menta piperita, oppure dell’olio essenziale di eucalipto. Anche l’arancia e il sandalo funzionano molto bene. Chiedere comunque a un esperto così da sapere ogni cosa come le possibili controindicazioni.

Riposo

Uno dei rimedi più antichi che possiamo suggerire ad altri o imporci a noi stessi è il riposo. Serve a contrastare diversi problemi tra di cui il mal di testa e lo stress, quest’ultimo ricordiamo che può essere uno dei motivi scatenanti dell’emicrania! La persona deve optare per il relax, il momento d’oro della giornata. Quindi riposare ed essere rilassati contribuisce a placare e prevenire il mal di testa e non solo. Liberare la mente, chiudere l’occhi e lasciarsi andare, si tratta di un buon inizio per cominciare.

Alimentazione

Il cibo sembra che possa causare mal di testa, quindi senza neppure saperlo una persona può star male per colpa di qualcosa che ha consumato da poco. La scelta degli alimenti è piuttosto estesa, ricordiamo inoltre che sempre l’alimentazione in alcuni casi può aggravare la situazione. I medici tuttavia hanno individuato alcune sostanze responsabili, queste sono l’istamina, la tiramina e infine i bisolfiti. Sono gruppi differenti che si trovano in commercio, per meglio dire nel cibo e nelle bevande. Per i primi possiamo dire i pomodori, i salumi, gli spinaci e gli alimenti in scatola. Anche i formaggi fermentati, il maiale e il pesce (non tutto) ci rientrano. Nel secondo caso invece occorre attenzione sempre agli spinaci, i pomodori, diversi formaggi, salumi etc. Ricordiamo che la tiramina la si trova anche nel tonno e nelle aringhe oltre che in altri pesci. Infine per quanto riguarda i bisolfiti l’aceto, il vino e la birra sono i primi. Non scampano i cibi in scatola e le bevande analcoliche.

Fitoterapia

La fitoterapia racchiude in se svariati metodi che passano dall’uso delle tinture madri, alle tisane e così via. Contro l’emicrania servono piante dall’azione analgesica e antinfiammatoria. Si trovano come scelte la passiflora, l’artiglio del diavolo, la melissa e altre. L’artiglio del diavolo per esempio non solo lenisce (o placa) l’emicrania. Pare sia indicato anche contro il mal di denti e la tendinite. Vanta infatti di numerose proprietà benefiche.


Condividi sui Social.

Lascia un commento