Torcicollo: cause, sintomi e rimedi naturali

0

Si parla di torcicollo quando prende il dolore al collo e interessa i muscoli, le ossa, i tendini, i nervi, i legamenti, le articolazioni. Si tratta di uno dei dolori più comuni. Le cause come vedremo nel corso dell’articolo possono essere tante. Pensate che non sempre deriva dal collo ma tale dolore è avvertito anche se la causa è da individuare in un problema alla spalla, la parte superiore delle braccia, la mascella o la testa.

La postura scorretta può portare appunto al dolore. Se passate molte ore davanti allo schermo del PC potete avvertire il torcicollo. Vediamo adesso le cause, i rimedi naturali, i sintomi, quanto dura e a chi rivolgersi.

Cause del torcicollo

A cosa è dovuto il torcicollo? Quali sono le cause principali? Spesso come abbiamo visto prima dipende da una postura errata, altre volte è lo stress a causarlo. Può dipendere anche dall’aria condizionata. Sono queste le cause più comuni, ben più rare invece (circa il 10% dei casi) quelle da riscontrare nelle malattie sistemiche.

Il torcicollo di cui parliamo oggi è quello non patologico, provocato per esempio da una cattiva postura, oppure da un sonno non corretto, uno sforzo eccessivo. I sintomi più forti durano circa un paio di giorni, migliorano e scompaiono del tutto nel giro di poco.

Tra le varie cause del torcicollo troviamo:

  • Strappi muscolari, interessano collo e nuca. Il continuo affaticarsi e strapparsi può portare a un torcicollo cronico.
  • Sigrignare i denti, come il bruxismo che prende soprattutto di notte, porta al torcicollo
  • Usura delle articolazioni, collegata spesso all’avanzare dell’età.
  • Colpo di frusta, ben noto tra gli automobilisti che sono stati coinvolti in incidenti stradali. Il movimento del collo infatti è innaturale e causato da un movimento improvviso. Oltre al torcicollo può provocare vertigini, nausea, mal di testa e vista offuscata.
  • Compromissione dei nervi, come quella causata dall’ernia al disco oppure gli speroni ossei.

Anche se è un’evenienza meno comune, può dipendere all’artrite reumatoide, meningite o tumore.

Fattori di rischio

Il torcicollo si associa di solito a persone più in su con l’età. In realtà può colpire anche i più giovani. La frequenza però aumenta con il passare del tempo. Tendono a soffrirne di più le persone che fumano, in quanto il fumo va a ridurre la densità ossea. Una persona che soffre di obesità è più a rischio di una magra, visto che il peso tende a gravare sulla spina dorsale. C’è poi l’ansia e lo stress, che portano tensione all’altezza del collo e delle spalle. Infine, troviamo il lavoro. Chi guida tante ore al giorno, passa il tempo chino sulla scrivania a scrivere o disegnare oppure lavora al PC è più soggetto a soffrire di torcicollo.

Sintomi

I sintomi del torcicollo possono essere diversi. Presenti o meno in base alle cause per esempio, ma anche alla gravità della situazione o il suo essere passeggera o cronica.

Il torcicollo può portare al mal di testa, la febbre, giramenti di testa, mal di schiena e l’impossibilità di muovere parzialmente o totalmente il collo. Alcune volte il dolore interessa anche la spalla o in braccio.

Rimedi naturali per il torcicollo

Questo disturbo vi impedisce di stare bene durante la giornata? Perfino quando siete alla guida può diventare un’impresa percheggiare o semplicemente girare un po’ la testa? Lo yoga è in grado di contrastare il tanto debilitante torcicollo! Se ne soffrite abitualmente orovatelo e dopo alcune sedute molto probabilmente vi saranno dei progressi. Ovviamente è importante parlare con un maestro di questa disciplina, così che vi possa suggerire come iniziare senza commettere errori. Vi sono anche sedute di gruppo a cui potete partecipare. Lo yoga è controindicato se ci sono patologie che riguardano schiena e collo, perciò parlatene prima con il medico.

Ricordiamo inoltre che lo shiatsu è un’altra via piuttosto comune per coloro che vogliono combattere o prevenire il torcicollo. Molte persone hanno ottenuto buoni risultati anche con l’agopuntura.

L’importanza di un buon materasso non è mai da sottovalutare. Dovete riposare bene e in posizioni comode, così da aver protezione contro mal di schiena, torcicollo e quant’altro. Se siete sempre a rischio di tali problemi optate per un materasso di buona qualità, non morbido e che vi permetta di tenere la schiena bella distesa. Ricordatevi anche del cuscino che deve risultare più comodo possibile. La colonna vertebrale non deve essere stressata, altrimenti il torcicollo potrebbe essere frequente.

Alcune pomate naturali possono fare al caso vostro se soffrite di torcicollo. Non dovete fare altro che comprare il prodotto più indicato a voi e mediante un massaggio spalmarlo nella zona interessata dal dolore. Una scelta impeccabile sembra essere la pomata all’arnica. Tuttavia il gel d’aloe vera è un altro utilissimo alleato viste le sue molteplici azioni terapeutiche.

Fitoterapia

Parlando di rimedi fitoterapici per lenire il torcicollo potete fare affidamento su numerose piante.

La radice di curcuma per esempio è un potente antinfiammatorio il quale trova largo uso in culture diverse, come la medicina tradizionale cinese o quella ayurvedica. Domandate a un esperto per la posologia e il periodo ideale del trattamento.

Anche l’artiglio del diavolo è un vero “protettore” visto che lo potete usare contro il mal di schiena, l’artrite, le contusioni, il torcicollo etc. Ricordiamo infine la Spirea, un’altra alleata che non avrebbe bisogno di presentazioni. Calma gli stati dolorosi e pone sollievo contro vari disturbi.

Aromaterapia: 2 oli essenziali contro il torcicollo

Nel settore dell’aromaterapia si trovano diversi oli essenziali da poter usare in caso di torcicollo. Dovete optare per tutti quei prodotti con azione rubefacente. Si consiglia di diluire l’olio scelto prima di usarlo sulla pelle. 2-3 gocce di essenza con una crema neutra (oppure olio vegetale neutro) è sufficiente. Generalmente mediante i massaggi è possibile intervenire e porre sollievo in pochi trattamenti. Ecco i prodotti da noi consigliati:

  • Essenza di zenzero. Un olio essenziale rinomato per le sue molte azioni benefiche. Infatti è un antidolorifico impiegato contro mal di testa, torcicollo, stiramenti e non solo. Utile dunque come rimedio fai da te, gli esperti lo suggeriscono spesso.
  • Essenza di lavanda. Accusare il disturbo meglio noto come “torcicollo” è piuttosto semplice se considerate le innumerevoli cause ad esso correlate. Già il semplice stress può essere motivo della sua comparsa! Ma per rimediare in maniera tempestiva è possibile che vi affidiate all’essenza di lavanda che proprio come lo zenzero aiuta contro il torcicollo. Anche in questo caso è da diluire in olio vettore o crema per il corpo.

Condividi sui Social.

Lascia un commento