Nausea: sintomi, cause, alimentazione e rimedi naturali

0

La nausea è un disturbo con cui almeno una volta nella vita ognuno di noi ha avuto a che fare. Questa può essere provocata da vari disturbi e in base alla causa spesso è accompagnata da altri sintomi. La nausea può essere un disturbo passeggero, ma anche un disturbo ripetitivo, ad esempio, durante la gravidanza. Scopriamo insieme quali possono essere tutti i sintomi e le cause della nausea, cosa mangiare e i rimedi naturali più efficaci.

Sintomi della nausea

La nausea comporta una sensazione di malessere, questa solitamente parte dallo stomaco e si avverte un vuoto o come un forte giramento di stomaco. Inoltre un sintomo che si accompagna alla nausea è la sensazione di vomito, anche se non sempre questo si verifica successivamente al sentore della nausea.

Tra i sintomi della nausea si avvertono anche dolori alla gola, acidità di stomaco, giramenti e dolori alla testa. Sicuramente questo disturbo identifica una situazione di malessere, le cause possono essere differenti ma non bisogna mai sottovalutare questo sintomo specialmente se perdura o se si presenta per diversi giorni consecutivi.

Alcuni dei sintomi della nausea spesso possono portare a una forte difficoltà a respirare, debolezza fisica, brividi di freddo. Ma anche ad avvertire un eccesso di salivazione e fastidi catarrali al livello del naso e della gola.


Cause della nausea

La nausea può essere scatenata da diverse cause tra queste alcune sono facilmente risolvibili, altre invece sono sintomi riconducibili a malattie più gravi o all’utilizzo di alcuni farmaci che tra le loro controindicazioni comportano la nausea.

Una delle cause più frequenti della nausea è dovuta dalla cattiva digestione, quando si mangia in modo disordinato, oppure si assumono cibi grassi, pesanti, fritti male, oppure alimenti poco freschi. Anche se si mangia troppo tardi e poi si va a dormire, si rischia di bloccare il processo di digestione causando così la nausea. In questi casi il disturbo dura al massimo mezza giornata, nei casi d’indigestione più pesanti può portare al vomito, in casi gravi d’intossicazione alimentare, la nausea si presenta con febbre, dolori forti allo stomaco, diarrea e vomito. In quest’ultimo caso bisogna intervenire con una lavanda gastrica.

La nausea oltre che dalla cattiva digestione può essere causata da altre malattie gastrointestinali come: la cirrosi, problemi al fegato, reflusso gastro-esofageo, gastrite, ulcera, problemi al pancreas. In questi casi se perdura per diversi giorni è necessario rivolgersi al proprio medico curante.

La nausea è una causa molto comune nelle donne nei primi mesi di gravidanza, questa infatti prende il nome di nausea gravida ed è dovuta ai cambiamenti ormonali, che portano alla stimolazione dell’ipotalamo, che può riflettere così il senso di nausea e vomito. La nausea mattutina anche se frequente nelle donne in gravidanza, nel caso perduri per tutta la giornata è sempre consigliato chiedere un consulto medico più approfondito.

Questo sintomo spesso è avvertito da chi soffre di diabete o da chi soffre d’insulina resistenza, in questi casi la nausea si può verificare per un eccesso di assunzione degli zuccheri, spesso alla nausea in questo caso, un eccesso nell’assunzione degli zuccheri può portare al vomito.

La nausea per alcune donne, può essere un sintomo della sindrome premestruale, in questo caso questa sensazione, data dall’effetto degli ormoni, porta anche insieme a mal di testa, dolori ai reni e dolori al basso ventre.

Molti viaggiatori, possono soffrire di nausea in caso di viaggi su mezzi che provocano oscillazioni del mezzo, in questo caso quando si soffre di mal d’auto, aereo, pullman o barca, oltre alla nausea, si possono presentare sudori freddi, brividi e mal di testa.

La nausea può essere provocata anche da alcuni medicinali come quelli chemioterapici, pillola contraccettiva, metformina, antinfiammatori. Inoltre, anche se si esagera con l’assunzione dei medicinali, si rischia di avere la nausea, con successivo vomito e mal di testa. In casi di assunzione spropositata di medicinali, se i sintomi persistono è necessaria una lavanda gastrica.

Questo disturbo può essere provocato infine da malattie influenzali e da alcuni virus che attaccano l’apparato gastro-intestinale.

Alimentazione in caso di nausea

Quando si soffre di nausea ci sono alcuni alimenti che si consiglia di mangiare e altri che invece è necessario evitare anche alcuni giorni dopo che il disturbo è passato.

Se si ha la nausea bisogna assolutamente evitare di bere bevande alcoliche o bevande gassate. Inoltre sono sconsigliati cibi grassi o alimenti da fast food come patatine fritte, hamburger e altri alimenti ricchi di oli idrogenati e che hanno odori forti. Inoltre se si ha la nausea è meglio evitare cibi troppo speziati, pesce e carne rossa alla piastra. Ma anche tutti gli alimenti a base di sughi, salse o che contengono alimenti acidi come il pomodoro. In generale non dovete mangiare anche frutta acida come arance, mandarini, limoni, pompelmi, ananas e ribes. Si consiglia anche di evitare la verdura cotta e il latte e i suoi derivati.

Se si soffre di nausea bisogna prediligere alimenti semplici e poco conditi come riso in bianco con un goccio d’olio d’oliva, pasta in bianco o altri cereali cotti in bianco o al vapore, carne bianca lessata, mele cotte, banane, patate lesse, carote fresche e insalata fresca o verdura cruda, ma da consumare senza aceto. Inoltre se si ha la nausea bisogna bere molta acqua naturale. Inoltre è bene in caso di nausea fare piccoli pasti più volte al giorno. Una volta che la nausea è passata si consiglia di mangiare un altro giorno in bianco, prima di tornare alla normale alimentazione.

Rimedi naturali contro la nausea

La nausea può essere una sensazione di malessere veramente difficile da sopportare, in caso si soffra di questo disturbo si può ricorrere a diversi rimedi naturali. Tra i rimedi naturali più efficaci contro la nausea c’è lo zenzero, questa radice è in grado di eliminare la sensazione di nausea.

Per far sì che questo agisca correttamente potrete provare o ad assumerlo crudo, anche se il gusto può non essere ottimale, oppure potete provare a fare una tisana allo zenzero. Dunque mettete a bollire dell’acqua e lasciate una decina di minuti in infusione lo zenzero, aggiungete un cucchiaino di miele dopo di che filtrate il tutto e bevetene una tazza.

In caso di nausea, ci sono diverse tisane che possono aiutarvi, specialmente se questa è data da problemi di digestione, una buona tisana contro la nausea e i dolori gastrointestinali è quella al finocchio. Inoltre, potrete crearvi da soli anche infusi al basilico e menta piperita per riuscire a bloccare il senso di nausea.

Condividi sui Social.

Lascia un commento