Salvia: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0

La Salvia officinalis, nota come salvia, offre molti utilizzi in cucina. Inoltre è utile per il corpo e la mente, in quanto ricca di proprietà benefiche. Ha un buon odore, ma è soprattutto per il sapore che viene da sempre utilizzata dall’uomo ed è una spezia conosciuta in tutto il mondo per i benefici verso l’organismo.

La salvia esercita un’azione antiossidante e antinfiammatoria, ma è anche diuretica e depurativa. Oggi vediamo a cosa serve e quali sono le sue proprietà, ne abbiamo riportate ben 10 qui di seguito. Vi sono anche alcune informazioni sull’utilizzo dell’essenza di salvia oltre che della pianta stessa.

Proprietà e benefici della salvia

Prima di elencare le varie proprietà e i rispettivi benefici della salvia, è bene ricordare che al suo interno sono concentrate numerose sostanze benefiche. Solamente per quanto riguarda i sali minerali si annoverano il ferro, il calcio, il magnesio, il sodio, il fosforo, il selenio e molti altri.

Nella pianta vi sono anche ottime quantità di proteine vegetali (oltre il 10% su 100 grammi di parte edibile), moltissime fibre, acqua, zuccheri, flavonoidi, tannini e naturalmente vitamine. Quest’ultime si possono suddividere tra vitamina A, alcune del gruppo B, C, E, K e J. Vediamo adesso le 10 proprietà della salvia.

1. Proprietà diuretiche

La salvia come abbiamo potuto vedere è un concentrato di buone sostanze, nella sua composizione chimica infatti vi sono numerosi elementi che possono aiutare il corpo umano ogni giorno a funzionare meglio. Uno dei primi effetti benefici riconosciuti alla salvia sono le sue proprietà diuretiche. Ciò significa che stimola la diuresi ed elimina scorie e tossine dal corpo. Quindi ha anche un effetto depurativo su chi ne fa un utilizzo costante. Parte del merito è da attribuire ai triterpeni. Quest’ultimi sono anche buoni antinfiammatori.

2. Proprietà espettoranti

La salvia è una pianta nota contro i disturbi che interessano le vie aeree. Raffreddore e tosse per esempio possono essere placati grazie al suo infuso. Il merito è delle proprietà espettoranti dovute dagli oli essenziali presenti al suo interno. Il suo utilizzo migliora l’espulsione di catarro e muco. A questo proposito un rimedio utilissimo è anche l’olio essenziale di salvia.

3. Proprietà digestive

Numerosi sono gli esperti che la consigliano come alleata per il sistema digestivo. Le fibre presenti al suo interno infatti sono utili al caso. Mangiare questa pianta significa appunto favorire la secrezione dei succhi gastrici. Ricordiamo che non deve essere assimilata in grandi quantità per colpa dei possibili effetti collaterali.

4. Proprietà antinfiammatorie

Apprezzata come tonico per il corpo umano grazie alle sue innumerevoli proprietà benefiche. L’utilizzo di questa pianta aromatica particolarmente nota in cucina è d’aiuto anche contro alcuni disturbi infiammatori. Ancora una volta infatti troviamo i triterpeni a facilitare questo compito. Va tenuto presente che la salvia è apprezzata anche contro le gengive infiammate e gli ascessi. La tisana lasciata intiepidire è un vero toccasana.

5. Proprietà battericide

E’ semplicemente una pianta ottima per la nostra salute, basta prendere d’esempio le proprietà espettoranti e appunto quelle battericide della salvia. Viene comunemente impiegata per combattere (oltre che prevenire) asma, raffreddore, tosse e non solo. Non è difficile domandarsi perché in passato fosse ritenuta come una panacea.

6. Proprietà carminative

Il corpo umano può essere soggetto a vari disturbi anche di natura lieve. Un po’ come nel caso dei gas intestinali, questi formati da una scorretta alimentazione o quant’altro. L’uso della salvia può ridurre tutto ciò, grazie all’azione carminativa che può sprigionare la pianta per le ottime quantità di vitamine.

7. Utile per le ossa

Ricca di vitamina K risulta utile per l’apparato scheletrico. Ne migliora infatti la densità ossea e facilita la prevenzione contro l’osteoporosi. Per ottenere tali benefici è sufficiente fare uso della salvia continuamente ma ovviamente senza abusarne.

8. Stress

Lo stress può essere trattato in maniera naturale, molti infatti sono i rimedi utili da sfruttare. Tra questi l’uso dell’olio essenziale è assolutamente ottimo visto che è questa parte della pianta a possedere tale proprietà. Attraverso l’aromaterapia è possibile porre rimedio, rilassando così mente e corpo. Tuttavia, anche un bagno nella vasca a cui sono state aggiunte poche gocce di essenza non è affatto male come idea.

9. Salute orale

Rinfrescante, antibatterica e antinfiammatoria. Praticamente l’alleata per eccellenza da sfruttare in più occasioni, anche quando si parla di salute orale. La salvia viene masticata per rinfrescare l’alito, come strofinata sulla parte dolente o infiammata (come appunto denti o gengive). Anche il decotto si dimostra utile al caso. Per la salute della bocca sono gli oli essenziali a svolgere quasi tutto il lavoro.

10. Proprietà antiossidanti

Tra i molti benefici che offre questa pianta naturalmente non poteva mancare l’azione antiossidante, la quale è sprigionata da più elementi presenti all’interno della composione chimica della salvia. Ricordiamo appunto la vitamina A, la C, la E i flavonoidi e non solo. Dunque, combatte e previene i radicali liberi. Quest’ultimi responsabili anche di malattie degenerative, cardiache e invecchiamento cellulare.

Benefici dell’olio essenziale

Dalla salvia è possibile ricavare l’olio essenziale, il quale offre interessanti nonché ottime proprietà benefiche. Il metodo di estrazione avviene grazie alla distillazione in corrente di vapore, le parti utilizzate della salvia (in questo caso il genere Salvia sclarea) sono le foglie e le sommità fiorite. L’olio essenziale della salvia è un prodotto da impiegare con moderazione oltre che attenzione, per quanto riguarda le sue proprietà è apprezzato per essere rillassante, espettorante, cicatrizzante, antinfiammatorio, deodorante e non solo.

Usi della salvia

  • Denti e gengive. Le foglie possono essere strofinate sui denti, questo rimedio è utile per lo sbiancamento oltre che per l’igiene orale. Solitamente vengono impiegate quelle essiccate, ma anche quelle fresche sono utili. Come detto precedentemente anche il decotto è consigliato. È sufficiente far bollire 5 gr di cime fiorite in 200 ml d’acqua.
  • Abbassa i livelli di glicemia nel sangue. Secondo molti esperti fare uso dell’infuso ottenuto da questa pianta aromatica, può portare benefici in caso di diabete. La sua azione pare possa ridurre i livelli di glicemia nel sangue. È suggerito a stomaco vuoto! Ovviamente parlare con un esperto prima di farne utilizzo.
  • Caduta dei capelli. Per questo rimedio è suggerito l’olio essenziale di salvia, alleato anche dei capelli. Tra le sostanze utili al caso ricordiamo il beta-sitosterolo, ovvero l’elemento che rende i capelli più forti. Il trattamento prevede comunque l’uso di almeno 2 essenze, vale a dire olio di rosmarino e quello di salvia. Sono da utilizzare in parti uguali (3 gocce ognuno) e diluite in olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio. L’applicazione giornaliera consigliata è di 2 volte.
  • Tisana diuretica e antiossidante. Far bollire 200 ml d’acqua a cui sono da aggiungere successivamente 1 cucchiaio di foglie essiccate. Coprire e lasciare a infondere per pochi minuti. Tale rimedio è apprezzato per le carenze di minerali, per favorire la minzione grazie all’azione diuretica e per potenziare il sistema immunitario. Si rivela comunque utile anche per lo stress e i problemi digestivi.
  • Utile per il cervello. La salvia è portentosa come pianta, dopo tutti i vantaggi che si possono ottenere dal suo impiego frequente ma contenuto riesce ancora a sorprendere. In questo caso parliamo di un’alleata che stimola la memoria e la concentrazione. È sufficiente mangiarla per ottenere quanto appena detto in queste righe.
  • In cucina. Chiaramente non c’è bisogno di aggiungere che la salvia è una delle erbe aromatiche più comuni in cucina. Con questa spezia è possibile insaporire e condire primi e secondi piatti oltre che vari antipastini. Le ricette a base di salvia si possono trovare su internet e sono moltissime.

Controindicazioni della salvia

La salvia se pur una spezia benefica non è esente dalle controindicazioni o effetti collaterali. La pianta per esempio deve essere consumata con attenzione, le sue foglie (quando sono fresche) risultano tossiche se ne viene fatto un impiego smodato. Naturalmente l’olio essenziale di salvia è ancora più da tenere sottocchio, in quanto neurotossico se impiegato frequentemente e in quantità significative. Anche quando trova utilizzo per la pelle può risultare dannoso.

L’olio essenziale è inoltre sconsigliato da usare senza diluizione, o nelle donne in gravidanza e allattamento. Lo stesso vale per i soggetti affetti da insufficienza renale. In questo caso anche la pianta non è indicata.

Curiosità della salvia

Le curiosità che interessano la salvia sono moltissime, basta pensare che da millenni l’uomo l’ha utilizza a proprio vantaggio. Per esempio uno dei molti usi che è possibile fare con questa pianta riguarda il trattamento delle punture d’insetto. Ovvero, le foglie strofinate sulla parte d’interesse offrendo sollievo in poco tempo. Lo stesso vale anche per quando si parla di ferite, qui basta l’applicazione.

Nel campo della cosmetica moltissimi sono i prodotti per la pelle che sono realizzati con anche l’aggiunta dell’essenza di salvia. Generalmente sono quelli anti- invecchiamento.

In cucina una delle ricette più gustose da provare a base di questa spezia sono gli gnocchi burro e salvia, così come i tortellini burro e salvia. Anche la salvia fritta non è affatto male da provare.

Nel medioevo la salvia era considerata come una panacea, infatti trovava molteplici utilizzi. La medicina popolare vi faceva anche troppo affidamento, portando spesso le persone anche ad accusare effetti collaterali.

Oltre ad essere stata ritenuta una pianta che potesse allungare la vita (questo secondo alcuni popoli antichi tra cui gli Arabi del ‘900), la salvia era un buon conservante alimentare. I Romani per esempio la utilizzavano contro batteri e muffe.


Condividi sui Social.

Lascia un commento