Mal di stomaco: cause, sintomi e rimedi naturali

0

L’organismo nel corso della sua esistenza è soggetto spesso a subire disturbi di varia natura, tra questi ricordiamo i mal di testa, i dolori che colpiscono le articolazioni e naturalmente il mal di stomaco. Quest’ultimo è il malessere che ci interessa oggi! Un problema che ha svariate cause scatenanti ma colpisce sempre l’apparato gastrico. I fattori emotivi, le intolleranze, le allergie alimentari e non solo possono esservi collegate.

Cosa mangiare per combatterlo? Quali possono essere i rimedi contro il mal di stomaco? Iniziamo dalle sue cause, scopriamone i sintomi e non solo. Un passo alla volta forniremo informazioni utili e allo stesso tempo essenziali. Non resta che iniziare con l’articolo.

Cause del mal di stomaco

Il mal di pancia è comune e altrettanto lo sono le sue cause. C’è per esempio il mal di stomaco da fame, oppure da “appena mangiato”. In quest’ultimo caso, solitamente è riconducibile alle abbuffate. Tuttavia può nascere anche in seguito a una lieve intolleranza dovuta ad alcuni cibi, infatti l’alimentazione gioca un ruolo importante in tutto questo e deve essere sempre riguardata.

Sono però presenti anche  cause di natura emotiva come per esempio lo stress. Un problema comune che origina il disturbo in milioni di persone ogni anno.

Inoltre le cattive abitudini non solo possono favorire la sua comparsa, ma anche accentuarne il problema. Tra queste naturalmente rientrano gli alcolici e il fumo di sigaretta. I soggetti che eccedono con tali prodotti sono più esposti al mal di stomaco di chiunque altro. Da tenere presente che il corpo manda continuamente dei segnali al cervello quando qualcosa non va per il verso giusto. Il mal di stomaco frequente può significare infatti ulcera gastrica, gastrite e non solo. Insomma, un controllo dal medico è consigliabile in certe situazioni. Adesso elenchiamo le cause attinenti al mal di stomaco:

  • Mangiare troppo o comunque velocemente
  • Sensazione di fame
  • Nervosismo
  • Stress
  • Uso di farmaci
  • Calcoli biliari, gastrite, ulcera peptica
  • Abuso di alcune sostanze (nicotina, caffè, alcol, bibite gassate/ricche di zuccheri raffinati etc)

Dunque è impossibile diagnosticare il problema se non con l’aiuto di un medico. Ovviamente nella maggior parte dei casi il disturbo passa nel giro di poco tempo ed è possibile intuire se è causato dalla fame oppure dal troppo cibo. Come abbiamo detto anche un po’ di aria in pancia dovuta al mangiare troppo veloce, può essere una delle cause scatenanti.

Sintomi del mal di stomaco

I sintomi che si possono ricollegare al mal di stomaco sono numerosi. Questi fanno comparsa da soli oppure no, dipende dai casi e naturalmente dall’entità del problema. Il primo tra questi resta comunque il mal di stomaco. Si possono avvertire inoltre crampi addominali, bruciore di stomaco, nausea (molto comune), vomito, gonfiore, eruttazione frequente, acidità etc. Cosa fare in presenza di uno o più sintomi che restano a lungo o sono particolarmente forti? Contattare il proprio medico curante ed esporre il problema.

Prevenzione contro il mal di stomaco

L’apparato digerente non può lavorare troppo, in caso contrario possono capitare i disturbi di cui abbiamo parlato poco fa. Ecco perché è necessario avere cura di se stessi. Quindi mangiare con calma, evitare determinati cibi, non abusare dei farmaci ma rispettare sempre le indicazioni del medico e quant’altro… tutti accorgimenti per evitare spiacevoli situazioni.

Mal di stomaco: rimedi naturali

I rimedi naturali più comuni ed efficaci consistono nella sana alimentazione, nell’uso di tisane e infusi benefici. Ovviamente anche il riposo può aiutare, così come il moto (se il problema e dovuto a stitichezza). Praticare del movimento e abbinarci cibi dall’azione lassativa è terapeutico per lo stomaco e non solo. Scopriamo alcuni rimedi naturali adesso:

  • Mangiare poco ma spesso, i piccoli pasti sono spesso una buona carta da utilizzare
  • Durante la sera preferire una cena leggera e non dove vi sono cibi difficili da smaltire
  • Alcune spezie possono favorire la prevenzione e allo stesso tempo attenuare il problema se presente. Consumarle semplicemente abbinandole al cibo è utilissimo infatti. Ricordiamo lo zenzero e la cannella, due prodotti eccellenti per il mal di stomaco.
  • Acqua e limone, aiuta molto. Si rivela indicata contro acidità e il bruciore
  • Gli oli essenziali possono correre in aiuto. Chiedere sempre a un esperto quale un’erborista. Ricordiamo che alcuni si aggiungono alle tisane, altri sono indicati (dopo diluizione in olio vettore) per massaggiare la zona dolente. Fra questi indichiamo il cardamomo, la camomilla, il cumino, la menta piperita, l‘arancio amaro etc.

Prima di parlare di rimedi naturali è importante conoscere la causa. Se per esempio alla natura del problema c’è una patologia è certo dire che solamente la medicina può aiutare e non i rimedi della nonna, la fitoterapia e quant’altro. Quindi conoscere per combattere, questo dovrebbe essere il motto.

Cosa mangiare in caso di mal di stomaco?

In presenza di mal di stomaco è importante dare un freno a determinati alimenti o bevande. Per esempio se il disturbo è presente, l’acqua frizzante, come il vino (compresi altri alcolici) e i succhi di frutta confezionati in genere non agevolano la situazione. Comunque deve essere anche tenuto presente che il disturbo è individuale e come detto all’inizio, si può sviluppare per colpa dello stress, di allergie e non solo. Anche l’ansia, come il nervosismo spesso rientrano tra le cause attinenti.

Tuttavia, la cottura al vapore è da prediligere quando si parla di mangiare bene e cercare di non incentivare il disturbo. La frutta priva di acidità è un’altra scelta indicata, ricordiamo le mele come cibo favorito. L’assunzione di molti liquidi (principalmente acqua naturale) è d’aiuto alla causa in questione. Così come mangiare il riso (pranzo o cena), lo yogurt bianco e assumere il tè alla menta.

Altre scelte indicate sono: la papaya, il finocchio (tisana) e il ginseng. Ricordiamo che la carne bianca è la favorita rispetto alle altre. Il medico può suggerire un piano alimentare specificio se il problema dura alcuni giorni.


Condividi sui Social.

Lascia un commento