Caduta dei capelli: cause, alimentazione e rimedi naturali efficaci

1

E’ un problema con il quale, chi più chi meno, prima o poi ci si deve raffrontare: la caduta dei capelli. Un vero trauma per alcuni, una spia d’allarme per la maggioranza. Se la perdita dei capelli è fisiologica per via del ricambio della capigliatura, i capelli che cadono e non ricrescono hanno sotto ben altre cause. In caso di caduta fisiologica dei capelli non è il caso di disperarsi, ma se è patologica è bene scoprirne la causa. Per questo motivo è bene sottoporsi al tricogramma, l’esame del capello che definisce se la caduta dei capelli è fisiologica o meno.

Dunque esistono varie forme di perdita dei capelli:

  1. Alopecia androgenetica (calvizie ereditaria);
  2. Alopecia seborroica (perdita dei capelli causata dalla seborrea);
  3. Alopecia da stress;
  4. Alopecia da Tricotillomania (perdita di capelli causata da strappi ossessivo-compulsivi);
  5. Caduta dei capelli stagionale;
  6. Caduta capelli giovanile.

Naturalmente occorre distinguere fra calvizie e caduta dei capelli: la prima non è reversibile ed è prevalentemente dovuta a fattori ereditari.

Nelle donne la caduta dei capelli sovente risiede nello stress o in qualche disturbo dell’organismo, o ancora della forfora o dell’eccesso di sebo, perché incidono poco l’eredità e gli squilibri ormonali. Quindi si tratta di una caduta transitori per lo più, a cui si può porre rimedio, o meglio si può facilitare la ricrescita qualora sia possibile: per fare ciò occorrono dei trattamenti tricologici adatti alla causa scatenante. C’è da sottolineare in aggiunta che il capello delle donne è maggiormente sottoposto a stress fra tinture e permanenti.

In caso di perdita di capelli stagionale si parla di effluvio telogen ovvero una fase in cui i capelli cadono, autunno e primavera, al termine della quale vengono rimpiazzati con quelli nuovi. Si parla di fase acuta quando vi è una forte caduta dei capelli causata dall’assunzione di farmaci o da malattie, mentre si parla di fase cronica in caso di persistente caduta dei capelli non legata alle stagioni.

Le cause della caduta dei capelli

Generalmente le cause della caduta dei capelli sono: stress, farmaci, cambio di stagione, cosmetici aggressivi, fattori ereditari, il fumo, disfunzioni del sistema immunitario, squilibri ormonali, diete drastiche, disturbi alimentari, carenza di zinco e di ferro, tumori, problemi alla tiroide e nelle donne anche il periodo post-parto e nella sindrome dell’ovaio policistico.

Le cause ereditarie come abbiamo visto sono prevalentemente maschili, ma una minima percentuale vi è anche nelle donne ed in questo caso si parla di alopecia androgenetica femminile. Anche per quanto riguarda gli ormoni sono più coinvolti gli uomini, mentre nella donna si rivelano una causa scatenante durante la menopausa.

E’ molto importante osservare i propri capelli se cadono in assenza di queste cause occorre verificare che un problema maggiore non sia in corso nel nostro organismo. In caso di cute irritata, dolente, forfora e prurito è il caso di fare gli esami specifici e correre ai ripari.

Come regola generale occorre mantenere il cuoio capelluto sempre pulito ed in estate va protetto dai raggi UV che sfibrano, seccano ed indeboliscono, è sempre meglio usare degli shampoo naturali e poco aggressivi.

La caduta dei capelli e dieta

L’alimentazione gioca poi un ruolo molto importante: vanno consumate molta frutta e verdura, vegetali a foglia verde, crostacei, cereali integrali, broccoli, noci, salmone, pesce azzurro, carote, legumi ed olio d’oliva a discapito di carne, grassi, fritti, zuccheri, alcool e caffè.

Rimedi naturali contro la caduta dei capelli

In alcuni casi può essere utile assumere degli integratori naturali (vitamina A, E e B) per aiutare la carenza dei nutrimenti nel nostro organismo, in particolare vitamine e sali minerali. In particolare è molto utile l’alga Undaria Pinnatifida in cui sono presenti: acido folico, oligoelementi ed amminoacidi.

Fra le piante molto utili contro la caduta dei capelli abbiamo: la serenoa repens che ha la caratteristica di bloccare la produzione di DHT, responsabile della perdita dei capelli; l’ortica con cui si possono preparare degli ottimi decotti da adoperare con il normale shampoo; il rosmarino con cui ugualmente si preparano degli ottimi infusi; la salvia; l’amla che si trovano in erboristeria come estratto in polvere e l’alloro la cui tisana è ottima per i lavaggi della chioma ma è ottima anche da ber per allontanare la tensione.

Nei rimedi naturali contro la caduta dei capelli non possono ovviamente mancare gli oli: l’olio d’oliva ricco di sostanza nutritive, l’olio di cocco che è un ottimo rinforzante, l’olio di semi di lino, l’olio di colza, l’olio di mandorla, l’olio di sesamo e di germe di grano. Vanno molto bene anche gli oli essenziali come quelli di lavanda, alloro e limone.

A proposito di infusi, non dimentichiamo il tè verde che è perfetto per combattere la caduta dei capelli, ma anche lo zenzero ed il succo d’arancia o barbabietole, ottimi rimedi per la caduta e la forfora.

Non lo direste mai ma la maionese è un’ottima maschera nutriente per i capelli, anche se è bene non esagerare se si hanno i capelli grassi.

Se usi l’henné, sei a cavallo perché questa polvere è un ottimo rimedio naturale contro la caduta dei capelli poiché li fortifica rendendoli più robusti.

Una maschera per capelli nutriente molto interessante è composta dalla polpa di avocado frullata unita alla polpa di una foglia di aloe. Spalmare il composto sui capelli umidi massaggiando soprattutto le punte, coprire con una cuffia da doccia o pellicola e lasciare agire per 30-40 minuti dopodiché lavare i capelli con uno shampoo delicato.

Come dimenticare l’uovo? Il tuorlo d’uovo è una toccasana per rigenerare e nutrire i capelli. Lo si può amalgamare ad un olio nutriente come l’olio di semi di lino o di oliva, con l’aggiunta di henné e tè verde, o la polpa di avocado e l’infuso di ortica. Il fine è ottenere una crema morbida da spalmare sui capelli e da tenere in posa un’ora minimo. Un’altra ottima idea è: tre tuorli d’uovo, tre cucchiai d’olio di mandorle (ma va bene anche un altro olio) e il succo di un’arancia o un limone.

Un altro rimedio naturale contro la caduta dei capelli interessante è costituito dai semi di fieno greco, che vanno messi in ammollo per circa nove ore, quindi frullati e applicati per un’ora sui capelli come una maschera per capelli.

Naturalmente se la causa è lo stress, il rimedio naturale ovvio è il relax attraverso lo yoga, la meditazione ma soprattutto imparando a prendersi i propri spazi rallentando i ritmi magari troppo frenetici e facendo esercizio fisico, anche una semplice camminata di mezz’ora. Leggi anche: Come rilassarsi.

Accorgimenti: evitare di pettinare i capelli bagnati, evitare di tenere troppo vicino il phon caldo, massaggiare sempre accuratamente il cuoio capelluto quale che sia il rimedio naturale da utilizzare.

 

I rimedi naturali per la caduta dei capelli sono efficaci, se eseguiti con costanza e se ben studiati a seconda della causa. Naturalmente se la la causa è una grave malattia o l’abuso di farmaci è meglio rivolgersi ad un esperto.

Qual è il vostro metodo naturale per rimediare alla perdita dei capelli? Fatecelo sapere!

Condividi sui Social.

1 commento

Lascia un commento

Close