Tè verde: proprietà, benefici per la salute, uso e controindicazioni

0

Sebbene di provenienza orientale, parte del mondo in cui veniva consumato ed apprezzato da secoli, da qualche anno il tè verde è conosciuto e utilizzato anche da noi, dove viene considerato un vero e proprio toccasana per la salute.

Esiste una grande varietà di tè verde ed è impossibile elencare in questa sede l’intera gamma di questa bevanda corroborante e tonica. Ma la caratteristica generale che lo contraddistingue da altri tipi di tè, è che esso si ricava dalle foglie di Camellia sinesis, che durante la lavorazione non subiscono né processi di ossidazione né di fermentazione, poiché le foglie vengono sottoposte solo a torrefazione, poi essiccate e rullate.

La pianta del tè verde è sempreverde, dotata di foglie ovaleggianti con margini dentellati, di colore verde lucido e brillante, con fiori piccoli e bianchi sfumati di giallo dorato: scopriamo quindi tutte le principali caratteristiche e i segreti della preziosa bevanda che questo arbusto è in grado di donarci.

Tè verde: composizione e caratteristiche salienti

Da lungo tempo il tè verde è oggetto di studi e analisi atte a carpirne ogni particolarità. Oggi sappiamo con certezza che esso contiene un maggior numero di sostanze antiossidanti rispetto a quello nero, rispetto al quale ha anche meno caffeina, inoltre aiuta a preservare la giovinezza e costituisce un valido supporto terapeutico nei confronti di molti disturbi.

Il tè verde ha una struttura chimica piuttosto articolata, che comprende:

  • vitamine B, K, E e C;
  • flavonoidi, flavonoli e flavonglicosidi (kempferolo, quercitina, mirecitina, e loro glicosidi);
  • polifenoli (catechine, epigallocatechina, epicatechina e epicatechina gallato);
  • alcaloidi (caffeina, teofillina, teobromina o teina);
  • acidi fendici;
  • tannini idrolizzati;
  • saponine;
  • molti minerali ed oligoelementi (soprattutto zinco, alluminio, manganese);
  • amminoacidi.

Le sostanze più importanti dal punto di vista qualitativo contenute nel tè verde sono:

  1. i tannini, ovvero le catechine e soprattutto l’epigallocatechina, sostanze che secondo alcuni esperti aiuterebbero addirittura a prevenire il cancro e vari tipi di virus anche seri;
  2. le saponine, utili a tenere sotto controllo il livello di colesterolo e a proteggere l’apparato gastrointestinale dai tumori. Rinforzano il sistema immunitario;
  3. le vitamine, in particolare l’elevato contenuto di vitamina C aiuta l’organismo a difendersi dall’attacco dei virus e delle cellule tumorali, mentre la vitamina B protegge nervi ed encefalo, favorendo al tempo stesso il rilassamento e la concentrazione; essa aiuta inoltre il buon funzionamento del metabolismo, contribuisce a rinforzare pelle e capelli. La vitamina E, presente in buona concentrazione nel tè verde, contrasta la diffusione dei radicali liberi, mentre la vitamina K aiuta la coagulazione del sangue ed il buon funzionamento del fegato e dei reni.

Tè verde: benefici per la salute

Sono in molti a chiedersi a cosa serva, principalmente, il tè verde e a che cosa faccia bene: ecco un elenco dei maggiori benefici che esso è in grado di apportare al nostro organismo.

Il tè verde:

  • combatte la formazione del colesterolo “cattivo” e regolarizza la quantità di zuccheri nel sangue, il che si traduce in un buon apporto preventivo nei confronti del diabete e dell’aterosclerosi. Stimola e favorisce il lavoro del pancreas;
  • protegge il cuore, poiché contribuisce a mantenere pulite e in uno stato ottimale le arterie;
  • protegge il cervello, sia dalle principali patologie neurodegenerative, sia da quelle nervose;
  • rallenta l’invecchiamento grazie all’azione di contrasto nei confronti dei radicali liberi e a quella riparativa delle cellule;
  • aiuta i reni favorendone il compito di smaltimento dei rifiuti organici, quindi tenendolo lontano dalla formazione di fastidiosi calcoli e stimolando la diuresi, esercitando in tal modo anche un ruolo purificante e disintossicante sull’intero organismo;
  • aiuta le difese immunitarie, stimolandole e fortificandole;
  • aiuta l’apparato gastrointestinale a lavorare nelle migliori condizioni possibili, favorendo la digestione, regolando il metabolismo e perfino allontanando virus e tumori;
  • tonifica mente e corpo, favorendo rilassamento e concentrazione;
  • svolge una funzione antinfiammatoria in generale nei confronti di tutto l’organismo;
  • ha proprietà antitumorali e in particolare di protezione verso colon, seno, polmone, stomaco, ovaio e prostata.

Come si può notare, sorseggiare una tazza di tè verde ogni giorno equivale a volersi bene, a prendersi cura di sé in modo semplice ed estremamente piacevole, una pausa di benessere assolutamente raccomandata.

Tè verde: preparazione

Sembra la cosa più facile del mondo, ma in realtà preparare una buona tazza di tè verde rappresenta un piccolo rituale da osservare alla perfezione in ogni suo punto, non a caso nei Paesi orientali, oltre che in Inghilterra, la preparazione del tè è un’arte da imparare.

Le “regole” per avere a disposizione un’ottima tazza di tè verde tutta da sorseggiare, sono:

  • usare una teiera possibilmente in ceramica e “vecchia”, nel senso che sarebbe preferibile che essa fosse già stata usata per preparare altro tè;
  • scaldate tazza e teiera, poi mettete a scaldare l’acqua;
  • NON fate bollire l’acqua, ma spegnete la fiamma non appena inizia a fare le prime bollicine, dopodiché lasciate riposare per un paio di minuti a fuoco spento;
  • mettete la bustina di tè verde (o il tè essiccato) in infusione. Per quanto riguarda i “tempi”, i pareri sono discordanti, ma in linea di massima l’infusione dovrebbe andare dai due ai cinque minuti al massimo.

La vostra tazza di tè verde è pronta da gustare.

Tè verde: controindicazioni ed effetti collaterali

Il tè verde è indubbiamente un alimento benefico per la salute, ma ciò non significa che esso sia privo di controindicazioni, anzi. E’ bene non eccedere nel consumo per non incorrere in disturbi di insonnia, ansia, agitazione, sudorazione eccessiva, nausea, nervosismo e vertigini, in pratica gli inconvenienti tipici di tutte le bevande contenenti caffeina e teina.

Il tè verde è sconsigliato alle persone che soffrono di disturbi nervosi e di ulcera gastrica.

Tè verde: informazioni utili, curiosità e consigli

Oltre che in bustine ed essiccato, il tè verde si trova in commercio anche sotto forma di integratori, compresse, capsule e bevande (in erboristeria). Per evitare di incorrere nei problemi sopra elencati, attenetevi scrupolosamente alla posologia indicata.

Per le sue numerose proprietà benefiche, il tè verde è variamente utilizzato anche in cosmesi, soprattutto per la pulizia e la tonificazione della pelle (di viso e corpo) e per la salute e lo splendore dei capelli.


Condividi sui Social.

Lascia un commento