Elicriso: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0

Le piante sono utili rimedi per la cura della nostra persona. Da tempi remoti l’uomo sfrutta le conoscenze nell’ambito della fitoterapia questo perché è possibile contrastare disturbi di varia natura. Come l’elicriso, noto per le sue molte proprietà benefiche. Interviene sui capelli sfibrati, lo stress e l’ansia, i dolori muscolari e quant’altro ancora. Oggi scopriamo l’Helichrysum italicum, il nome botanico usato proprio per indicare l’elicriso. Questa pianta annovera infatti numerose caratteristiche davvero interessanti per la nostra salute. Qui vediamo proprietà e benefici oltre che usi e controindicazioni.

Proprietà e benefici dell’elicriso

1. Diuretico

La pianta dell’elicriso esercita un’azione diuretica e di conseguenza permette di eliminare sia le tossine che le scorie raccolte nell’urina attraverso la minzione. Si tratta di un effetto depurativo per il corpo. L’infuso a questo proposito è molto indicato.

2. Cicatrizzante e antisettico

L’uso esterno si è dimostrato utile per le proprietà cicatrizzanti nei confronti della pelle. Nel campo dei rimedi naturali viene infatti usato tanto in caso di cicatrici e ferite. Ma non è tutto, si annoverano anche proprietà antisettiche che sono comunemente note per il contributo positivo che portano al corpo in caso di infezioni che potrebbero interessare una qualsiasi ferita.

3. Emicrania

L’Helichrysum italicum pare possa intervenire contro alcuni dolori tra cui mal di testa e torcicollo. L’effetto calmante di questa pianta è piuttosto noto e quindi viene suggerito in moltissime occasioni. Naturalmente è bene che ne venga fatto un uso corretto e come sempre non eccessivo.

4. Dolori muscolari

Nella vasca da bagno o attraverso l’inalazione di vapore ed elicriso è possibile calmare alcuni disturbi, specie se questi interessano i dolori muscolari o i crampi all’addome. Nel paragrafo degli usi dell’elicriso mostriamo come fare per ottenere questi benefici sul corpo.

5. Capelli

Sia l’uomo che la donna possono andare in contro, soprattutto con il passare dell’età, a numerosi problemi che interessano il loro cuoio capelluto. Specie nell’universo femminile vengono ricercati continuamente rimedi o metodi utili al caso. Ovvero rimedi che offrono al capello un aspetto migliore, donando loro tra le altre cose una maggior salute!

6. Pelle

Un alleato per la pelle è senza dubbio l’elicriso, infatti viene utilizzato contro la psoriasi, eczemi e non solo. Ottimo l’olio essenziale per questi benefici, tuttavia anche l’uso dei fiori all’interno della vasca da bagno si è dimostrato abbastanza utile contro i problemi che affliggono la pelle.

7. Sistema nervoso

L’olio essenziale di elicriso è un vero alleato quando si parla del sistema nervoso. Serve per vari fattori tra cui il suo portare benefici sull’umore, maggior salute e più resistenza delle facoltà mentali, specie con il passare degli anni.

8. Anticoagulante

Sembrerebbe che tra i suoi molti benefici l’olio essenziale di questa pianta possa fornire un effetto anticoagulante. Basta disciogliere giusto due gocce di essenza in una tisana. Prima di procedere, contando gli effetti collaterali che ci possono essere nell’assunzione di questi prodotti, parlatene con il medico o con l’erborista e assicuratevi di comprarne uno adatto per uso interno.

9. Espettorante

Il decotto di elicriso ha proprietà espettoranti, questo viene realizzato con le sommità fiorite. Sembra infatti un ottimo rimedio naturale in caso di tosse, mal di gola e asma. Tuttavia, c’è chi ne suggerisce l’olio essenziale attraverso la diffusione ambientale per ottenere questo genere di benefici.

Alla pianta sono attribuite anche proprietà sudorifere, antimicrobiche e antispasmodiche. Tuttavia, va impiegata con attenzione e non senza consultare un esperto quando l’uso è frequente o si parla dell’olio essenziale ricavato dalla pianta in questione.

Usi della pianta di elicriso

  • Vasca da bagno e fiori di elicriso. Una o due manciate di fiori della pianta qui presente sembrano adatti per mantenere la pelle più giovane e in salute. Non serve altro che preparare la vasca da bagno con dell’acqua calda e naturalmente aggiungere prima di entravi dentro, i fiori di elicriso. Lo stesso rimedio è apprezzato con l’olio essenziale, ne bastano 8-10 gocce. In quest’ultimo caso gli effetti saranno maggiori. Infatti è d’aiuto anche contro dolori muscolari e articolari.
  • Liberare le vie respiratorie. Un rimedio facile e veloce da utilizzare in caso di tosse, naso chiuso, mal di gola etc. Come si realizza? Ecco la ricetta! Occorrono 5 grammi di sommità fiorite, 1 cucchiaio di miele e circa 400 ml d’acqua. La posologia è di 2 tazze durante l’arco della giornata. Questo decotto e rinomato in fitoterapia e la sua preparazione è piuttosto facile. Tutto ciò che occorre è far bollire l’acqua, dopodiché è possibile spegnere il fuoco unire i fiori e tappare il tutto. Passati 8 minuti circa basta filtrare e bere.
  • Oleolito di elicriso. Un prodotto naturale da impiegare contro i dolori articolari, i reumatismi, la pelle irritata e non solo. La ricetta prevede l’uso di olio extravergine di oliva e 100 grammi di fiori essiccati. Occorre quindi un barattolo dove aggiungere fiori e olio a coprire il tutto. Assicurarsi che il contenitore di vetro che sia provvisto di una chiusura ermetica. Perché il prodotto sia buono, va agitato ogni giorno senza aprirlo e dopo 40 giorni sarà pronto per l’uso. Va filtrato prima però di impiegarlo. Un ulteriore consiglio è quello di scegliere un vetro scuro per la conservazione e un luogo idoneo dove lasciare l’oleolito, per serve un posto lontano da fonti di calore, luce e umidità.
  • Olio essenziale. Sia i massaggi, così come la semplice inalazione attraverso l’uso dell’essenza di elicriso, si dimostrano metodi piuttosto ricercati da tutti coloro che abbracciano la filosofia dei rimedi naturali. Con l’impiego del bruciatore di essenze, è possibile sprigionare nell’aria il suo buonissimo odore con 1 sola goccia di essenza per ogni metro quadro. Queste servono a lenire lo stress, l’ansia e il cattivo umore. Non sottovalutiamo poi l’importanza che riveste un buon odore intorno a noi! Anche contro la stanchezza mentale è utile. Mentre per i massaggi è più facile andare a lavorare su alcune parti del corpo che creano fastidio. Ricordiamo i dolori articolari, il torcicollo, le gambe gonfie etc.

Per quanto riguarda la tintura madre di elicriso, il nostro consiglio è di rivolgersi a un esperto. In questo modo è possibile ottenere le indicazioni necessarie relative alla posologia. Il numero di gocce varia in base all’individuo che vuole farne uso.

Controindicazioni dell’elicriso

Bisogna sempre ricordare che ogni pianta (o essenza ricavata da essa) può dimostrarsi d’aiuto così come nemica del corpo umano. Prima di tutto allergie e intolleranze verso alcuni principi attivi dell’elicriso non sono affatto rari e in questo casi, va evitata la pianta. E’ sconsigliato l’uso ai bambini con età pari o inferiore a 12 anni.

Descrizione della pianta dell’elicriso

L’elicriso viene classificata come pianta perenne, la famiglia a cui appartiene è quella delle Asteraceae. Si presenta a carattere cespuglioso ed è piccola visto che solitamente non supera i 40 centimetri d’altezza. La pianta qui presente ha un piacevole aroma, ammirandola si può scorgere la fitta peluria color bianco che la ricopre. Come habitat predilige i luoghi con buona esposizione solare. Inoltre è comune nelle zone incolte e con terreno arido. È comunque una pianta mediterranea facile da trovare nelle isole e al centro-sud del nostro Paese. L’elicriso ha foglie piatte e lanceolate oltre che oblunghe, queste sono color grigiastro. Per quanto riguarda i fiori questi sono color giallo e radunati.


Condividi sui Social.

Lascia un commento