Gelsomino: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0

Il gelsomino è una pianta molto bella da cui è possibile acquisire interessanti benefici! Infatti oggi vi parleremo di come lo potete utilizzare, di quali sono le sue proprietà terapeutiche e altre informazioni che siamo certi riterrete utili, come per esempio le possibili controindicazioni del gelsomino. La pianta in questione è nota come Jasminum officinale e la sua famiglia è quella delle Oleaceae. Veniamo dunque alla lettura del testo.

Gelsomino: proprietà e benefici

La straordinaria pianta del gelsomino viene sfruttata nell’ambito della fitoterapia in numerose occasioni. Per esempio se vi sentite raffreddati oppure stanchi per via delle mancate ore di sonno dovute all’insonnia, può esservi d’aiuto! Così come se parliamo di carenza del desiderio sessuale, infatti attraverso l’uso dell’essenza di gelsomino pare che sia possibile ottenere un’azione afrodisiaca. Note anche le proprietà calmanti e quelle antibatteriche. In pratica il gelsomino ci può accompagnare in tantissime situazioni, l’importante è non farne un utilizzo scorretto! Ma veniamo alle proprietà riconosciute da parte degli esperti.

1. Proprietà cicatrizzanti

La pianta è impiegata anche nei trattamenti estetici, i quali interessano i fastidiosi segni rimasti sul corpo per colpa di brufoli e acne. Tutto questo è merito delle proprietà cicatrizzanti del gelsomino. Addirittura è suggerito contro ferite e smagliature!

2. Proprietà espettoranti

Prima di tutto vogliamo aggiungere che non è affatto raro che il gelsomino possa portare sollievo in quei soggetti che russano molto. Oltre a questo, si dimostra un rimedio contro raffreddore e tosse. Ricordiamo che è un’azione dovuta dall’effetto espettorante della pianta! Ottima quindi per eliminare il muco e portare sollievo in breve periodo.

3. Proprietà calmanti

L’effetto calmante che offre il gelsomino era noto già in passato. Il suo utilizzo può fornire benefici al sistema nervoso. Numerosi esperti lo suggeriscono per lenire nervosismo e mal di testa. Naturalmente non è da assumere con frequenza ma solo quando serve, per questo dovete parlarne con un medico.

4. Ansia

Sicuramente navigando in rete vi siete già imbattuti in quanto stiamo per dire, ovvero che il gelsomino (in particolare la sua essenza) è comune da sfruttare contro gli stati ansiosi. Ebbene pare che rilassi a tal punto il soggetto che ne fa uso da renderlo molto più sereno e riducendone appunto di attacchi d’ansia. Come se non bastasse l’olio essenziale è indicato anche contro la depressione.

5. Effetto afrodisiaco

Recandovi in erboristeria e acquistando l’olio essenziale di gelsomino, potete farne uso per stimolare la vostra libido sessuale. L’effetto afrodisiaco è infatti buono secondo il parere di esperti in materia. Sappiamo inoltre che è possibile utilizzare la pianta per lenire alcuni disturbi, tra cui l’eiaculazione precoce.

6. Longevità

Chi tiene alla propria salute fa uso dei superfood e bevande dall’alto potere nutritivo! Quindi frutta, verdura, cereali etc. Tutti questi prodotti vanno consumati quotidianamente per trarne beneficio. Tra questi comunque non possono mancare i tè e proprio a questo proposito volevamo aggiungere che il tè verde al gelsomino (ottenuto con l’utilizzo dei fiori freschi) è molto suggerito. Secondo alcuni sondaggi è una bavanda utile per aumentare la propria longevità.

Prima di passare oltre aggiungiamo che l’olio essenziale è impiegato in caso di dolori mestruali. Inoltre è un noto antibatterico e antisettico, dunque perfetto contro acne, brufoli etc.

Usi del gelsomino

L’uso del gelsomino può aiutarvi moltissimo nel settore dei rimedi naturali. Quando si parla di curare la propria persona infatti è possibile fare affidamento su di un grande repertorio di piante o oli essenziali! L’essenza di gelsomino per esempio è degna di nota, visti i suoi numerosi utilizzi dovuti solamente all’eccellente disponibilità di proprietà benefiche che l’uomo usa a proprio vantaggio. Potete altrimenti consumare il tè di gelsomino, una bevanda diuretica e antiossidante nonché ritenuta utile per migliorare alcuni disturbi che interessano la sfera sessuale.

Certamente come per la maggior parte degli oli essenziali, quello di gelsomino è utile per:

  • Effetturare massaggi. Creme per il corpo e oli vegetali continuamente possono essere mischiati all’essenza qui presente. Così che la vostra pelle risulti più giovane ed elastica. Ne ritarda anche la comparsa delle smagliature.
  • Aromaterapia. 1 goccia per ogni mq dell’ambiente, questo è il metodo più comune nonché il più apprezzato. La diffusione ambientale avviene per merito del bruciatore di essenze. Tuttavia anche nei diffusori da mettere sui radiatori gli effetti più conosciuti riguardano l’azione anti-stress, riduzione degli attacchi d’ansia e altro ancora.
  • Vasca da bagno. Lo potete aggiungere alla vasca da bagno, una marcia in più per lenire tensioni nervose, mal di testa, torcicollo, stress etc.

Anche in cucina si sente parlare del gelsomino, più precisamente nel settore della pasticceria dove il fiore essiccato viene impiegato nella realizzazione di marmellate o biscotti.

Controindicazioni del gelsomino

Le controindicazioni del gelsomino in parte non sono diverse da quelle di altre piante che potete conoscere. Ovvero intolleranze e allergie possono verificarsi, per tanto non è un rimedio indicato per chiunque. Se volete essere sicuri effettuate prima di qualunque impiego dei test allergologici, questo qual’ora non abbiate già provato il gelsomino si intende. Come altre informazioni possiamo aggiungere che l’impiego dell’olio essenziale va eseguito con attenzione. In più ricordatevi sempre di evitarlo per uso interno. Come sempre parlatene con un esperto per maggiori chiarimenti.

Comuque va detto che quando non viene riportato sulla confezione dell’essenza l’uso interno, allora significa che non è adatto fatta eccezione per i trattamenti esterni. Infine, le donne in dolce attesa non devono fare uso del gelsomino. Questo secondo il parere dei medici.

Descrizione della pianta del gelsomino

La pianta del gelsomino comune ha fiori color bianco. Si tratta di una rampicante, la cui altezza può superare senza difficoltà i quattro metri. Ricordiamo che le origini del gelsomino ci portano in Asia.

L’aroma rilasciato è gradevole nonché aspetto che contraddistingue questo tipo di specie botanica. Dispone di foglie color verde scuro. I fiori che come abbiamo detto sono bianchi e profumati, per quanto riguarda il periodo di fioritura è tra giugno e settembre! L’aspetto di quest’ultimi fa ricordare una stella, dispongono anche di 5 petali. La pianta teme il vento ma cerca le zone soleggiate.

Sappiamo che oltre a ricoprire il ruolo di pianta ornamentale è apprezzata nel campo dell’omeopatia, aromaterapia e in altri settori che abbracciano la fitoterapia.


Condividi sui Social.

Lascia un commento