Olio essenziale di elicriso: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0

L’olio essenziale di elicriso è uno dei più noti in aromaterapia. Per realizzarlo viene utilizzata la pianta dell’elicriso, della quale già abbiamo avuto modo di parlare in passato. Per estrarre l’essenza dal fiore viene utilizzata la tecnica della distillazione in corrente di vapore. Le sue proprietà terapeutiche sono numerose ed è per questo motivo infatti che viene utilizzata tanto. Rivela diversi benefici a livello cosmetico per esempio ma gli usi ci sono anche sotto il profilo della salute. Attenzione come sempre alle controindicazioni, vi spiego quali sono a fine articolo!

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di elicriso

1. Anticatarrale

Sapevate che in caso di catarri e anche in presenza di muco, quest’olio essenziale può fare al caso vostro? Grazie alle sue proprietà potete intervenire per porre rimedio a vari disturbi come tosse e raffreddore, ma anche il fastidioso catarro che purtroppo spesso accompagna i due stati appena nominati. Questo perché il suo utilizzo sprigiona un effetto mucolitico e appunto anticatarrale.

2. Circolazione del sangue

Quando utilizzato correttamente è un grande alleato del corpo e questo vale anche per la circolazione del sangue. Per esempio è spesso consigliato in caso di geloni ai piedi e vene varicose, problemi che come ben sappiamo hanno a che fare con una scarsa circolazione sanguigna. Tuttavia attraverso dei massaggi sul corpo, può anche migliorare la vostra condizione se soffrite di problemi articolari.

3. Lenitivo e cicatrizzante

L’essenza di elicriso gode di ottime proprietà, infatti la potete utilizzare come alleata della pelle. Gli esperti affermano che possa essere un buon lenitivo e cicatrizzante. Ma non è tutto, il suo impiego è apprezzato anche come antinfiammatorio. Uno dei trattamenti più noti con tale prodotto riguarda la cura contro la psoriasi, tuttavia anche in caso di smagliature e cicatrici è altrettanto utile.

4. Antiossidante

Nel settore dell’aromaterapia non è insolito fare uso di questa essenza per la sua azione antiossidante. È utile infatti per potenziare il sistema immunitario, così che il vostro corpo sia più protetto da virus e batteri e anzi, lo aiuti a fronteggiarli meglio. La semplice inalazione del profumo dell’olio essenziale di elicriso basta a fornire tali benefici.

5. Disinfettante

Si annoverano anche proprietà disinfettanti che rendono l’olio essenziale in questione un rimedio buono per la cute. Ricordatevi di diluirlo e di non utilizzarlo puro. Anche riguardo il numero di trattamenti mensili avvaletevi di uno specialista per saperne di più.

Usi dell’essenza di elicriso

In merito agli impieghi dell’olio essenziale di elicriso, vi ricordo che come quasi ogni altro olio essenziale, anche quello di elicriso può essere usato esclusivamente per via esterna. Mentre per l’uso interno solo poche sono adatte e questa, non è presente nel gruppo in questione. Vediamo adesso quali sono i metodi buoni per far uso di questo tipo di essenza.

  • Massaggi. Grande alleato per il corpo, i massaggi che potete effettuare con l’olio essenziale di elicriso vi servono sia per tonificare la pelle (così che risulti più giovane) che per combattere i dolori articolari o reumatici. Come sempre vi serve un olio vettore per diluire l’essenza. Lo potete utilizzare in qualunque zona come: braccia, gambe, schiena, ventre e anche le tempie. In quest’ultimo caso risulta indicato contro il mal di testa da stress o nervosismo.
  • Suffumigi. Con gli oli essenziali potete effettuare dei trattamenti mirati contro tosse, catarri, naso chiuso e non solo. Alcuni prodotti sono più adatti di altri, tutto ovviamente dipende dalle proprietà dell’essenze. Nel caso dell’elicriso, quest’olio risulta uno dei più indicati contro tali affezioni. La posologia è di 3 gocce all’interno di una pentola d’acqua bollente. Con un panno di cotone potete ultimare il rimedio, questo vi serve per coprire la testa che terrete sopra la pentola. Respirate e inspirate i fumi emessi e curerete il problema.
  • Diffusione ambientale. Con l’aiuto di un bruciatore di essenze potete disperdere nell’ambiente la vostra essenza che più vi piace. Nel caso dell’olio essenziale di elicriso, questo è utile per ridurre le tensioni nervose. È anche indicato in caso di asma, spossatezza, stress e non solo. Il dosaggio corretto è di 1 goccia per ogni mq dell’ambiente.
  • Lavaggi intimi. Pare che possa anche fornire benefici in caso di infezioni, questo è dovuto alle proprietà antibatteriche e antimicotiche dell’essenza qui presente. Generalmente è usata per i lavaggi intimi, ma anche nella vasca da bagno (rimanendo in ammollo) è una buona alleata.

Controindicazioni dell’olio essenziale di elicriso

Quello che c’è da sapere sull’olio essenziale di elicriso e le sue controindicazioni, l’ho riportato qui di seguito. Quando fate utilizzo di un’essenza, dovete sempre pensare anche alle possibili controindicazioni. Basta infatti un attimo a rendere un prodotto da utile a dannoso per la salute. Nel caso dell’elicriso, ricordiamo che non è indicato per uso interno. Inoltre gli esperti affermano che sia un prodotto da dosare e diluire con estrema cautela dato che può dare luogo a sintomi non così positivi. In ogni caso, vi suggerisco di contattarne un esperto se volete sapere le dosi consigliate per il vostro caso specifico e se potete o meno utilizzarlo.

Le donne in dolce attesa lo devono evitare. L’uso infatti non viene mai suggerito dai medici e altri specialisti. Può dare allergie anche se è raro, inoltre dovete sempre avvertire il vostro medico curante prima di farne uso qual ora state seguendo una terapia a base di farmaci. Come sempre, tenente lontano quest’olio dalla portata dei bambini.

Curiosità della pianta

Per gli esperti è noto come Helichrysum italicum, noi lo conosciamo meglio sotto il nome di elicriso. Questa pianta è ricca di proprietà benefiche e come abbiamo visto fino adesso, viene utilizzata anche sotto forma di olio essenziale. Dell’elicriso possiamo dire che è d’aiuto per la mente e il corpo. La pianta è diuretica ed è quindi apprezzata per stimolare la diuresi. Tuttavia, le sue azioni possono anche essere adatte per la cura dei capelli e come rimedio digestivo.

I fiori dell’elicriso sono gialli nonché molto belli, il periodo di fioritura è invece da luglio ad agosto. Emanano un buon aroma e sono perfetti per l’uso ornamentale. Tuttavia nelle industrie sono destinati per la creazione dell’essenza di cui abbiamo parlato oggi.

La pianta la potete trovare fino a mille metri di altitudine, nel nostro Paese è diffusa facilmente al centro. Il tipo di terreno che predilige l’elicriso è roccioso e povero, questo almeno nella maggior parte dei casi in cui viene trovato spontaneo.


Condividi sui Social.

Lascia un commento