Tisane dimagranti: i migliori infusi per dimagrire

1

Tisane per dimagrire: quali sono? Le tisane dimagranti fanno davvero la differenza? Come tutte le cose che fanno dimagrire, ricordo che si tratta solo di un pezzo del puzzle e senza tanti altri accorgimenti perdere peso non sarà poi così facile.

In ogni caso veniamo al problema: i chili di troppo. Sono in pochi, oggi, i fortunati che non devono combatterci, pare proprio che la modernità ci abbia sommerso di pigrizia, oltre che di cibo spazzatura. Affrontare la sfida del peso forma diventa una guerra, fortuna che fra gli alleati ci sono anche le tisane.

Tisane per dimagrire: stile di vita, benefici e consigli

Come affrontare la guerra? Facendo movimento, bevendo molta acqua, cercando di adottare uno stile alimentare corretto e ovviamente aiutandosi con qualche espediente.

Le tisane dimagranti sono un’insieme di erbe, o singole erbe specifiche, che hanno la proprietà di smorzare la fame o migliorare il metabolismo, aiutano la digestione, nonché favorire la diuresi (perché il gonfiore ed il ristagno di liquidi certamente non aiutano).

Attenzione però: non si devono assumere erbe a cui si è allergici, se si soffre di patologie particolari non si devono assumere infusi senza controllo medico, attenzione anche alle erbe che raccogliete vanno raccolte in luoghi non inquinati e solo se si conoscono molto bene.

Preparare le tisane dimagranti è molto semplice: si può usare una bustina normale ad infusione (se si acquistano le tisane al supermercato) oppure le erbe acquistate sfuse o raccolte. Le erbe raccolte vanno sempre lavate bene, private delle parti non buone e quindi utilizzate fresca o poste a seccare in un luogo ventilato e non umido.


Tisane dimagranti: quali erbe usare?

Vediamo dunque quali sono le erbe che possiamo sfruttare per le nostre tisane dimagranti:

  1. finocchio: eccellente digestivo;
  2. zenzero: aiuta il metabolismo e quindi aiuta a bruciare i grassi;
  3. alloro e limone: migliora il metabolismo e facilita la digestione;
  4. tè oolong: favorisce l’ossidazione dei grassi;
  5. banaba: riduce il tasso glicemico e depura;
  6. tè verde: una sferzata di energia al metabolismo;
  7. acqua e limone: da bere la mattina, a digiuno, utile per svegliare il metabolismo e migliorare l’attività intestinale;
  8. yerba mate: ha effetti simili alla caffeina, ottima per bruciare i grassi, smorza il senso di fame;
  9. menta: migliora la digestione e placa gli attacchi di fame;
  10. fucus: aiuta il metabolismo.

Tisane per dimagrire: domande e risposte

  1. Qual è la loro funzione? Aiutano il metabolismo, migliorano la digestione, depurano, aiutano a bruciare i grassi e a placare i morsi della fame.
  2. Posso raccoglierle nel mio giardino o in un campo qualsiasi? E’ bene evitare zone inquinate e terreni concimati, se il terreno è vostro e non è in una zona troppo vicino allo smog si possono raccogliere.
  3. Come faccio a distinguerle? E’ bene studiare un erbario o recarsi a raccoglierle con chi le conosce e può istruirci.
  4. Cosa succede se raccolgo un’erba sbagliata? Alcune erbe possono avere effetti tossici, recarsi al pronto soccorso.
  5. Basta qualche tisana per dimagrire? No, occorre anche seguire una buona dieta e fare movimento.
  6. Tutti possono bere le tisane per dimagrire? Se non soffrono di specifiche patologie sì, ma non somministrare ai bambini o alle donne in gravidanza.

Tisane per dimagrire: le ricette

Vediamo come preparare le tisane dimagranti.

1. Tè verde

occorrente:

  • una bustina di tè verde,
  • acqua calda.

Tutti sappiamo preparare un tè verde (piccole dritte: la tazza deve essere calda non fredda e l’acqua non deve bollire). Come vuole la tradizione inglese se ne può bere una tazzina il pomeriggio per smorzare la fame oppure a colazione per iniziare bene la giornata (senza l’aggiunta di zucchero ovviamente). Sconsigliato a chi soffre di ansia, attacchi di panico, nervosismo ed a chi soffre d’insonnia.

2. Acqua e limone

occorrente:

  • mezzo limone,
  • un bicchiere di acqua tiepida.

Si riempie il bicchiere di acqua tiepida, vi si spreme dentro mezzo limone e si beve. Rigorosamente la mattina a digiuno. Si tratta di una bevanda molto utile per il buon funzionamento del metabolismo e dell’intestino, tuttavia l’acqua calda e limone è sconsigliata a chi soffre di gastrite (si può sostituire con la malva).

3. Tisana allo zenzero

occorrente:

  • un pezzetto di radice di zenzero fresco,
  • un bricco d’acqua.

Pelare il pezzo di radice di zenzero fresco, lavarlo e porlo a bollire in un bricco d’acqua. Dopo dieci minuti dall’inizio dell’ebollizione spegnere, filtrare e bere. Si beve dopo i pasti per migliorare la digestione, migliorare il metabolismo ed aiutare il corpo a bruciare i grassi. Funziona davvero, ma chi soffre di gastrite e reflusso ci vada piano.

4. Tisana zenzero e limone per dimagrire

occorrente:

  • 5-6 fettine di radice di zenzero fresco,
  • mezzo limone preferibilmente bio,
  • un peperoncino fresco,
  • un bricco d’acqua.

Fate bollire 200 ml di acqua, aggiungere lo zenzero, il succo e la scorza del limone e il peperoncino intero. Lasciate in infusione per 8-10 minuti, filtrare e bere. Bevuta la mattina, calda e prima della colazione, la tisana zenzero e limone è particolarmente efficace per depurare l’organismo, per dimagrire ed è spesso consigliata a chi segue una dieta detox.

5. Tisana dimagrante al fucus

occorrente:

  • mezzo cucchiaio di fucus secco,
  • un bricco d’acqua.

Il fucus si acquista in erboristeria e la tisana si prepara come tutte le altre. E’ ideale per spezzare la fame quindi va bene sia a metà mattina che a metà pomeriggio.

6. Tisana alla menta

occorrente:

  • 3-5 foglie di menta fresca,
  • un bricco d’acqua.

Si lavano le foglie di menta e si mettono a bollire, si filtra e si beve. Ideale da bere durante i pasti, migliora la digestione e aumenta il senso di sazietà, bene anche come spuntino pomeridiano o dopo cena.

7. Yerba mate

occorrente:

  • un cucchiaino di yerba mate secca,
  • matero e bombilla,
  • acqua.

La yerba mate ormai si trova anche nel supermercato (anche nelle pratiche bustine). Si riempe per tre quarti il matero di acqua calda, si pone dentro un cucchiaino di yerba mate, si rabbocca di acqua e si beve con la bombilla. Ci andrebbe un po’ di zucchero visto il sapore, ma date le circostante e visto che si tratta di una tisana per dimagrire è meglio sopportare il sapore. Sconsigliato a chi soffre di ansia e nervosismo o a chi ha difficoltà a dormire.

8. Tisana di banaba

occorrente:

  • un cucchiaino di foglie di banaba,
  • un bricco d’acqua.

Le foglie di banaba si possono acquistare in erboristeria e si preparano come le altre tisane. Il banaba aiuta a ridurre i livelli di glicemia, evitando così i picchi, ed hanno inoltre un’azione dimagrante. Da bere almeno due volte al giorno.

9. Tisana per dimagrire al ginseng

occorrente:

  • radice sminuzzata di ginseng,
  • un bricco d’acqua.

In erboristeria si può acquistare la radice secca e sminuzzata del ginseng, se ne mette mezzo cucchiaino in acqua calda, si copre e si lascia riposare dieci minuti. Si filtra e si beve. Aiuta moltissimo il metabolismo e facilita lo smaltimento della massa grassa. Si consiglia di berlo al mattino, non adatto a chi soffre di nervosismo ed insonnia.

Quali sono le migliori tisane dimagranti secondo voi? Avete altre ricette da suggerire?

Condividi sui Social.

1 commento

  1. Negli ultimi mesi sto bevendo una tisana dimagrante tutti i giorni. Non so dire se questo tipo di prodotti fanno veramente dimagrire, quello che è certo, almeno su di me, hanno un forte effetto drenante e di conseguenza mi sento molto più sgonfia. Ne ho provate diverse su sorgentenatura, ma a parte quella zenzero e limone non ho mai provato a farle da me. Quella alla menta mi stuzzica molto, adoro il sapore della menta poi ne ho una piantina sul balcone, penso proprio che la proverò nel pomeriggio. Grazie mille 🙂

Lascia un commento