Mirtillo nero: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0

Il mirtillo nero è un alimento nobile! È ricco di aminoacidi e vitamine, al suo interno infatti vi sono lisina, triptofano, alanina e molti altri elementi importantissimi per la salute. Mentre per le vitamine c’è una vasta scelta in quanto disponibili la vitamina A, alcune del gruppo B, la C e non solo.

Il mirtillo come frutto è reperibile in tre diverse specie, vale a dire blu, nero e rosso. La pianta da cui nasce questo prezioso e squisito alimento è la Vaccinium Myrtillus, quest’ultima rientra nella famiglia delle Ericacee. Oggi gli argomenti che tratteremo sono:

Le proprietà sono utilissime da conoscere visto che regalano effetti benefici nei confronti dell’organismo. Un alimento che si rivela indicato da consumare, per questo motivo avere alcune informazioni che lo riguardano può essere particolarmente utile. Infatti ai fini di trattare un problema o disturbo presente è giusto sapere cosa stiamo fornendo al nostro corpo. Una volta che sappiamo a cosa può far bene quel determinato alimento, bisogna assolutamente sapere come si usa. Se si è alla ricerca di benefici è d’obbligo conoscere queste cose, altrimenti come potremmo ottenere buoni effetti sulla salute? Nell’ultimo paragrafo invece si parla di sintomi, controindicazioni e avvertenze d’uso. Visto che è la salute a pagare le conseguenze, è molto importante sapere quali sono i possibili effetti collaterali!

Infine per ultimo, ma non per importanza, c’è la descrizione della pianta. Queste sono altre informazioni utili che ci permettono di conoscere appunto il rimedio in questione un po’ meglio.

Proprietà del mirtillo, i principali benefici

Quali sono le proprietà del mirtillo? Qui di seguito ecco riportati alcuni buoni motivi per inserirli nella nostra dieta un po’ più frequentemente!

1. Immunostimolante

La presenza di sali minerali oltre che di numerose sostanze antiossidanti, rende possibile l’azione immunostimolante esercitata dal mirtillo nero, se consumato in modo abbastanza regolarmente. Ciò significa che il corpo umano sarà più forte e disporrà di una maggior difesa contro virus e batteri. Specialmente con i cambi di stagione o nei periodi freddi come questo inverno è l’ideale mangiare frutti di bosco e ciò implica anche i mirtilli.

2. Radicali Liberi

I radicali liberi vengono contrastati dalle sostanze con un’azione antiossidante. Un regime alimentare dove sono presenti frutti e verdure ricchi di vitamina A, C, E ed altri elementi dalla solita azione si rivelano indispensabili per aumentare la longevità di un individuo. Sappiamo inoltre che i mirtilli sono uno dei frutti migliori da mangiare proprio per via della loro azione che impedisce ai radicali liberi di prendere il sopravvento. Un soprannumero di queste molecole dannose può causare anche la comparsa di alcuni tipi di tumore!

3. Sistema cardiovascolare

L’intero sistema cardiovascolare ha bisogno continuamente di un aiutino e questo gli viene fornito dalle buone abitudini e un’ottima alimentazione. I mirtilli sembrano (a parere degli esperti) preziosissimi alleati in questo preciso caso. Tutto merito della loro azione antiossidante che ancora una volta ci protegge in termini di salute. Tengono anche sotto controllo il colesterolo cattivo nel sangue, ma solo se consumati frequentemente.

4. Stimolano la digestione

I mirtilli sono rinomati come alimenti digestivi. Tutto merito della composizione chimica riscontrata in questi piccolissimi frutti dolci. Una migliore digestione significa star bene e non possedere quei sintomi debilitanti. Inoltre sappiamo che i mirtilli sono un tonico per l’intero organismo, quindi i benefici sono sempre multipli quando questi alimenti vengono consumati. Ricordiamo che sono perfetti sempre, ovvero in qualunque momento della giornata.

5. Stitichezza

Una porzione media di mirtilli (circa 2 manciate) è d’aiuto per regolare il transito intestinale. Chi soffre di stitichezza può consumare questa frutta anche con dello yogurt magro! Contrasta e previene il disturbo in questione, dunque è un rimedio naturale che offre ottimi benefici e non richiede l’ausilio dei rimedi convenzionali.

6. Apparato urinario

Le proprietà dei mirtilli sono rinomate per prendersi cura dell’apparato urinario. In caso di infezioni per esempio i composti presenti all’interno di questo frutto intervengono subito. La loro assunzione costante e controllata (quindi senza eccedere) è un’arma in più da sfruttare per il nostro benessere. Ricordiamo anche l’azione diuretica che facilita le minzioni e offre anche una maggior espulsione di scorie e tossine.

7. Circolazione Sanguigna

Secondo gli esperti mangiare mirtilli è producente per numerosi fattori, tra cui il miglioramento della circolazione sanguigna. Grandi benefici sono ottenuti dall’estratto di mirtillo! Dunque, in caso di vene varicose, artrite ed emorroidi è più che suggerito. Ovvio che non è un rimedio miracoloso, ma più un sostegno offerto da madre natura.

8. Mirtillo nero: buoni e utile anche per il cervello!

Il mirtillo nero è assolutamente speciale, ha una vastissima composizione chimica, i suoi benefici sono praticamente applicabili sull’intero organismo, inoltre viene considerati un super food che aumenta la longevità! Dunque da includere assolutamente nella nostra dieta alimentare no? Numerosi sono gli studi condotti in merito, i risultati inoltre sono soddisfacenti. I frutti del mirtillo nero fanno bene al cervello, per la precisione aumentano memoria e concentrazione.

Usi dei mirtilli per il benessere personale

In merito agli utilizzi del mirtillo nero ci sono varie informazioni da sapere. Ovviamente c’è il frutto che come abbiamo visto è molto indicato per il corpo e la mente. Aiuta cervello, cuore, apparato urinario, ossa e non solo. Tuttavia, questi alimenti non sono da consumare in quantità eccessive o causeranno facilmente diarrea, mal di pancia, nausea, gonfiore etc.

Per le altre forme di mirtillo presenti in commercio è bene chiedere a un esperto prima di utilizzarli in una terapia mirata ai fini benefici. Per esempio è possibile fare uso della tintura madre, come dell’estratto secco titolato o del decotto di mirtillo. Ovviamente ci sono delle linee guida sulla posologia di ogni prodotto, ma essendo il corpo umano una macchina imprevedibile dotata di diverse tolleranze è sempre meglio vedere caso per caso. Ovvero ogni persona chiederà consiglio al proprio specialista. Una cosa che possiamo aggiungere sul succo di mirtillo, si tratta di un concentrato di benefici e adatto in molte situazioni! Anche questo non è da usare in quantità copiose.

Controindicazioni del mirtillo

Come qualunque frutto anche i mirtilli possono causare allergie o intolleranze, quindi i soggetti sensibili ad alcuni loro componenti dovrebbero starne alla larga. Si possono effettuare dei test allergologici per scoprire se vi è il rischio di tali complicazioni. I sintomi sono variabili, tuttavia non da prendere alla leggera. Tra questi ricordiamo comunque nausea, prurito ed eruzioni cutanee. Oltre a quanto abbiamo appena detto, serve un occhio di riguardo in caso di calcoli renali. La situazione potrebbe peggiorare con un consumo abbondante di mirtilli.

Descrizione della pianta del mirtillo

Descrivendo la pianta che prende il nome di Vaccinium Myrtillus, possiamo dire che non è molto grande. Infatti misura fino a mezzo metro circa d’altezza. Si tratta quindi di un piccolo arbusto, comune nello zone boschive. Le aree di montagna non sono affatto disprezzate dalla pianta qui presente. Ricordiamo che anche i boschi sono un habitat naturale per i mirtilli, non è infatti una novità se vengono chiamati “frutti di bosco”. Le foglie della pianta hanno una forma ovale e dispongono di un margine poco dentellato. I fiori sono invece penduli, generalmente anche solitari. I frutti sono la vera parte che ci interessa, ricordano delle bacche.


Condividi sui Social.

Lascia un commento