Cause del russare e tutti i rimedi naturali

0

La roncopatia, ossia il russare, interessa una percentuale grandissima della popolazione mondiale e fra questi vi sono sia uomini che donne. Tuttavia, è tra le persone di sesso maschile che si riscontrano più episodi di russamento, questo disturbo possa arrivare a colpire fino al 60% di loro.

Russare è fastidioso soprattutto per chi dorme accanto alla persona che ne soffre. Chi russa infatti, non si accorge di farlo. Esistono alcuni rimedi naturali utili. Nell’articolo vediamo anche a chi rivolgersi se il disturbo persiste e, cosa più importante vediamo se è pericoloso russare.

Chi russa può anche non rendersene conto, capita che può svegliarsi nel cuore della notte senza saperne il motivo! Inoltre c’è da considerare che il suono emesso può disturbare più o meno tutte le persone che sono in casa, anche quelle in un’altra stanza. Non a caso infatti molte coppie litigano proprio per questo motivo.

È opportuno capirne le cause così che la roncopatia possa essere trattata con dei rimedi naturali oppure farmacologici. Adesso approfondiamo l’argomento con le cause del russare, in seguito mostreremo alcuni rimedi naturali indicati.

Russare: cause più frequenti

Il russamento può nascere per diverse cause. Tali episodi si possono ricondurre alle tonsille ingrossate, come al sovrappeso. Anche chi soffre di setto nasale deviato, può accusare tale problema. Qui sotto abbiamo elencato alcuni fattori riconosciuti da parte degli esperti:

  • Sovrappeso e obesità
  • Età (man a mano che s’invecchia siamo più predisposti a russare)
  • Raffreddore
  • Caratteristiche della persona
  • Eccesso di alcol
  • Allergie
  • Sinusite
  • Ingrossamento delle adenoidi

Secondo il parere dei professionisti anche l’abuso di alcune tipologie di medicinali può indurre il soggetto a russare quando dorme. Naturalmente il suggerimento è sempre quello di utilizzare i farmaci solo quando è strettamente necessario e se consigliati dal medico curante. Da non dimenticare che anche una scorretta posizione durante il sonno può incidere e quindi causare la roncopatia.

Chi soffre di russamento può veder accentuare notevolmente il disturbo fumando! Quindi questo dovrebbe far riflettere molto, specie poi se si considerano tutti gli altri problemi e malattie che possono far comparsa dovuti alla nicotina e tutte le altre sostanze dannose presenti nel tabacco.

Per quanto riguarda il sovrappeso e il russare, a essere incriminata è l’adipe che si accumula proprio dove sono le vie respiratorie. C’è ovviamente da analizzare la situazione caso per caso e da tenere in considerazione tutto, come le caratteristiche dell’individuo interessato.

Russare comporta diversi sintomi nel soggetto che ne è affetto. Inoltre solitamente quando è nella fase del sonno profondo russa molto di più, circa quindi 60 minuti dopo che si è addormentato. Come sintomi (oltre al  rumore emesso durante il sonno) si possono verificare: mancanza del desiderio sessuale, stanchezza e sonnolenza, nervosismo, irritabilità, mal di testa, difficoltà nel concentrarsi, mal di gola etc.

Ricordiamo ovviamente che tali sintomi sono presenti durante l’arco della giornata, anche se non è detto che durino da quando ci si sveglia a quando si torna a dormire. Mentre nelle ore di riposo è facile non riuscire ad avere un sonno ristoratore. Sicuramente chi pensa di russare, prima ancora di provare i rimedi naturali dovrebbe avvalersi del consulto di un medico specializzato in otorinolaringoiatra.

Rimedi naturali contro il russare

I rimedi naturali spesso sono la soluzione per risolvere o arginare un problema di lieve entità. Alcuni sono utilizzati da moltissimo tempo e fanno parte di quelle soluzioni caserecce più o meno accettate dalle persone. Rimane vero il fatto che alcune volte funzionano, altre no. Questo dipende molto dalla causa scatenante. Per quanto riguarda il russare, c’è chi fa uso di acqua e sale marino, altri che praticano i suffumigi per liberare le vie respiratorie. Il repertorio è vasto dunque, qui abbiamo riportato alcuni rimedi naturali da provare.

  • Stile di vita sano. L’alimentazione giusta e le buone abitudini, possono aiutare contro il russare cronico. Dato che gli esperti hanno dimostrato che l’obesità e il sovrappeso sono riconducili a questo problema, per porre rimedio occorre fare attenzione a cosa viene assimilato durante la giornata. Quindi no al cibo troppo calorico! Escludere anche (quanto più possibile) le pietanze particolarmente ricche di grassi. L’aumento di peso è una causa frequente infatti. Da non dimenticare inoltre le buone abitudini, quindi no all’assunzione di alcolici oppure a gli spuntini prima di dormire. Anche il fumo peggiora moltissimo, così come il dormire poco
  • Posizione corretta. Un rimedio indicato e senza controindicazioni è quello di assumere una posizione idonea, quindi che non possa contribuire al russamento! Solitamente viene suggerito di dormire su un fianco, perché quando il corpo è a pancia in su il palato molle potrebbe rilassarsi a tal punto da indurre al russare. Anche dormire con due cuscini potrebbe essere la risposta al problema. Tuttavia, non per tutti funziona altrimenti non saremmo qui a parlarne
  • Aprire le finestre prima del riposo. Una stanza areata induce un sonno migliore questo è sicuro. Anche un’ora prima di andare a letto è possibile farlo. L’importante è che la temperatura in camera non sia alta e che l’aria non risulti viziata. Mettere in atto questo non è certo difficile e se non dovesse funzionare non c’è niente da perdere no?
  • Oli essenziali. L’uso dell’essenze ancora una volta può fare comodo al corpo. In questo caso contro il russamento c’è chi suggerisce l’olio essenziale di eucalipto, menta piperita o lavanda. Chiaramente ci sono molti altri prodotti da provare, anche le combinazioni sembrano donare ottimi risultati. Chiedere a un’erborista per ottenere una miscela utile al caso. Ricordiamo che tali prodotti anno un’azione disinfettante, decongestionante, emolliente e non solo…. Ottimi da usare nel bruciatore di essenze, negli umidificatori oppure nel cuscino

Russare: pericoli

Bisogna constatare che quasi circa la metà degli adulti russa, anche se sono episodi sporadici. Tuttavia c’è anche chi abitualmente soffre di questo problema (stando a quanto dicono gli esperti fino al 25% delle persone adulte) quindi in quest’ultimo frangente è doveroso parlarne con un esperto. Il motivo è semplice, russare è comune ma non significa che non debba essere sinonimo di un problema ben più serio. L’apnea ostruttiva del sonno, per esempio può essere pericolosa. In oltre modo possono anche esservi patologie serie alla base del problema. Importante da aggiungere che chi russa non riposa bene e inoltre può essere soggetto a frequenti raffreddori e disturbi che interessano sia il naso che la gola. È evidente che non è affatto benefico e utile per condurre un sonno tranquillo.


Condividi sui Social.

Lascia un commento