Congiuntivite: cause, sintomi e rimedi naturali

0

La congiuntivite è un disturbo comune dell’occhio. Colpisce la congiuntiva, quella membrana trasparente che copre palpebra e una parte del bulbo oculare. Adulti e bambini possono essere colpiti dalla congiuntivite, la cui può derivare da un’infiammazione oppure da un’infezione.

Chi l’ha provata lo sa bene. E’ un disturbo molto fastidioso che colpisce di solito un solo occhio ma, se viene trascurata, nel giro di pochi giorni può colpire anche l’altro. Il suo decorso è spontaneo se di origine virale e lo è nella maggior parte dei casi anche se è batterica.

Cause e sintomi della congiuntivite

Le cause della congiuntivite si dividono in tre grandi categorie. La congiuntivite virale e batterica, quella allergica e quella irritativa.

Congiuntivite batterica e virale

Le congiuntiviti di origine batterica e virale possono interessare uno o entrambi gli occhi. Si distinguono l’una dall’altra per le sostanze emesse. Quella batterica produce come un muco giallastro o verdastro. Quella virale invece, una sostanza acquosa. Le persone lamentano come la sensazione di avere della sabbia negli occhi. La mattina appena svegli, le secrezioni hanno formato delle crosticine. Può provocare l’ingrossamento del linfonodo che si trova davanti all’orecchio.

Sono i virus e i batteri a scatenarle e di solito sono accompagnate dai classici raffreddori e mal di gola. E’ una congiuntivite molto contagiosa, perciò fate attenzione se entrate in contatto con qualcuno che ne soffre. Sono particolarmente a rischio i bambini infatti, percbé a scuola entrano in contatto stretto con i bambini e i vari oggetti che possono fare da veicolo.

Sono a rischio di contrarre la congiuntivite batterica e virale coloro che hanno il sistema immunitario indebolito, hanno la palpebra infiammata oppure sono abituati a frequentare luoghi molto affollati.

Congiuntivite allergica

C’è la congiuntivite allergica, la quale come il nome stesso suggerisce, viene scatenata da un allergene. Cioè una sostanza che il nostro corpo riconosce come “nemica” e la inizia a combattere. C’è chi soffre di congiuntivite allergica stagionale e chi perenne, le cause di solito i pollini degli alberi, la polvere e il pelo di animale. I sintomi di solito sono collegati alla rinite allergica.

La congiuntivite allergica si manifesta con occhi arrossati, che emettono secrezioni biancastre, sono gonfi, lacrimano e prudono. C’è poi la dermatocongiuntivite da contatto, provocata da cosmetici o sostanze irritanti. Infine la congiuntivite papillare gigante, provocata da lenti a contatto o punti di sutura.

I sintomi della congiuntivite allergica da polline, polvere e pelo di animale di solito sono più forti appena svegli. Se invece l’allergia deriva per esempio da un collirio, può provocare secchezza e dolore.

Congiuntivite irritante

La terza può derivare da sostanze irritanti come per esempio un agente esterno nell’occhio, l’acqua della piscina, fumi, shampoo etc. La lacrimazione si fa intensa, gli occhi appaiono molto rossi e prudono.

Per la congiuntivite si deve chiamare il medico?

Il medico dovrebbe essere contattato subito, appena fanno la comparsa i primi sintomi, proprio per curare il prima possibile il problema. Di solito comunque non arreca grandi problemi. Più problematica è quella scaturita dalle lenti a contatto, in questo caso il consulto del medico deve essere molto più tempestivo. Se gli occhi fanno molto male, compaiono disturbi alla vista e fotofobia, è il caso di rivolgersi direttamente all’oculista.

Una possibile complicazione della congiuntivite è quella di provocare infiammazione della cornea e di conseguenza provocare problemi alla vista.

 

Rimedi naturali contro la congiuntivite

Oltre ai rimedi naturali elencati qui sotto, ricordatevi di adottare le principali norme igieniche preventive. Dovete lavarvi le mani molto spesso, usando l’acqua calda e il sapone. Questa regola è valida sempre ma soprattutto quando dovete toccare gli occhi. Evitate di strofinarli comunque. Soprattutto se in un occhio c’è già la congiuntivite, non toccatelo se non per medicarlo con gli eventuali colliri.

Se avete già la congiuntivite ogni giorno dovete detergerlo, in modo da rimuovere le secrezioni. E’ consigliabile farlo più volte al giorno. Le federe e gli asciugamani devono essere cambiati spesso e lavati a temperature alte.

Per evitare di contagiare qualcun altro, non condividere gli oggetti personali come le salviette e gli asciugamani.

Bustina del tè

Le bustine del possono essere impiegate per fare degli impacchi contro la congiuntivite. Il processo è semplicissimo, non dovete fare altro che preparare la bevanda con due bustine di tè classico. Dopodiché, aspettate che queste si raffreddino. Una volta arrivato questo momento prendete le bustine e adagiatele sugli occhi. Questo rimedio fai da te lenisce nel giro di poco il problema.

Alimentazione

Gli esperti sostengono che l’alimentazione può dare ottimi risultati, se il disturbo è scaturito da un fattore di allergia. Quindi ricordatevi di non mangiare quello che capita, ma piuttosto di avere più cura di voi stessi. Tra i cibi che potrebbero essere “colpevoli” vi sono le spezie, la carne rossa e tutte le pietanze che eccedono di grassi. Pare che i crostacei e molluschi possono essere altri alimenti poco indicati. Attenzione anche all’assunzione giornaliera di caffè. Da preferire invece tutte le verdure a foglia verde e la frutta.

Malva

La malva è un’altra preziosa alleata su cui potete fare affidamento. L’infuso è la via più semplice, questo perché le bustine saranno da voi utilizzate per fare gli impacchi. Recatevi in una qualsiasi erboristeria per trovare questa pianta specifica. Tuttavia anche un fazzoletto può andar bene! Decidete voi come fare, l’importante è tenere gli occhi chiusi e lasciare agire la malva per poco tempo. Anche delle garze di cotone sono eccellenti per questo rimedio fai da te.

Eufrasia

L’eufrasia è d’aiuto in caso di congiuntivite e la potete usare proprio come l’infuso di malva. Si tratta di un rimedio conosciuto e apprezzato, il quale offre sollievo in pochissimo tempo. Acquistabile ovviamente in erboristeria, l’eufrasia è un potente antinfiammatorio, astringente, antisettico, decongestionante e non solo. Ricordatevi di filtrare l’infuso prima del suo impiego e di lasciarlo raffreddare. C’è chi lo consiglia fino a 3 volte durante l’arco della giornata.

Melissa

La melissa può fornire sollievo in caso di congiuntivite, non per caso è rinomata anche in questo campo specifico il quale interessa i rimedi naturali. L’infuso a base di melissa lo potete assumere per ottenere non pochi vantaggi. Tuttavia è possibile anche farne un utilizzo topico. Quindi optando per gli impacchi decongestionati per la zona occhi. È suggerita anche per altri problemi come arrossamento, gonfiore etc. Il merito è da attribuire alle sue proprietà prime fra queste quelle antinfiammatorie e antisettiche.

Aloe vera

L’aloe vera come già sapete non ha bisogno di particolari recensioni! È una pianta ricca di vitamine, aminoacidi, sali minerali e quant’altro. I suoi impieghi contro punture d’insetto, prurito, scottature etc. La rendono uno dei rimedi naturali più rinomati al mondo. Contro la congiuntivite è sicuramente un asso nella manica, visto che dispone di proprietà antibiotiche e astringenti. Il rimedio consiste nel prendere il gel e introdurlo in acqua precedentemente messa a bollire. Dopodiché potete fare i vostri impacchi, naturalmente quando il preparato ha raggiunto una temperatura idonea.


Condividi sui Social.

Lascia un commento