Herpes labiale: cause, rimedi naturali veloci e consigli

0

E’ capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di notare delle antiestetiche bollicine sulle labbra, fastidiose e in alcuni casi dolorose: stiamo parlando dell’herpes labiale, malattia infettiva che colpisce soprattutto i più giovani e dura circa una settimana, arrecando disagio ed imbarazzo. L’herpes labiale si trasmette solitamente attraverso il contatto: ecco perché, per scongiurare il contagio del virus, bisogna evitare comportamenti che possono favorirne la trasmissione come baciare chi ne è affetto, bere dallo stesso bicchiere ed utilizzare lo stesso asciugamano o lo stesso rossetto.

Herpes labiale: le cause

Sono diverse le cause che possono determinare il fastidioso herpes labiale: i continui sbalzi di temperatura, l’esposizione al sole senza la dovuta protezione oppure l’influenza che a volte può confluire in uno sfogo cutaneo sono tutti elementi che possono causare l’insorgenza dell’herpes labiale.

Ma anche i periodi di stress, una dieta sbagliata, i repentini cambiamenti ormonali (come ciclo, gravidanza e menopausa) possono causare l’herpes labiale. Tra le altre cause dell’herpes ricordiamo il raffreddore, un’indigestione, il “classico” indebolimento delle difese immunitarie o, infine, una reazione a particolari prodotti farmaceutici come gli antibiotici.

Herpes labiale: i sintomi

Il più delle volte, l’herpes labiale non presenta particolari sintomi nei primi momenti dalla sua comparsa: il virus, infatti, ha un’incubazione di sedici ore prima di manifestarsi all’esterno con la comparsa della prima bollicina. E’ da questo momento che iniziano a manifestarsi i primi sintomi. Ricordiamo, tra i sintomi iniziali più frequenti dell’herpes labiale un forte bruciore, accompagnato dalla sensazione di prurito ed arrossamento. Subito dopo questa fase di “stand by”, le bollicine si rompono, il siero all’interno di esse fuoriesce, determinando il momento più a rischio di contagio.

Successivamente, il flusso di siero tende a placarsi, l’herpes si secca fino ad asciugarsi del tutto. In media, l’herpes labiale dura circa sette giorni. In definitiva, possiamo sostanzialmente individuare ben quattro fasi distinte relative all’insorgenza e al decorso dell’herpes labiale: la fase prodromica, in cui si avverte un pizzicore associato a bruciore ed in giornata si formano le vescicole.

La seconda fase vede la comparsa delle sacche di liquido. Seguono la face ulcerosa (quando le pustole scoppiano favorendo la fuoriuscita del liquido) e la fase di cicatrizzazione, in cui le bolle si ricoprono di una sottile crosticina.

Herpes labiale: i rimedi naturali per combatterlo

Sono molti i rimedi naturali che possono aiutarci a combattere il fastidioso ed antiestetico herpes labile. Uno dei rimedi più efficaci è, senza dubbio, lo stick per le labbra oppure l’assunzione di pillole a base di principi attivi naturali che rafforzano il nostro sistema immunitario combattendo la formazione dell’herpes. In particolare, stick e creme per le labbra sono rimedi che vengono impiegati nel momento in cui si manifesta l’infezione mentre le pillole possono essere assunte per prevenire il problema. Tra i rimedi naturali più efficaci vi è sicuramente lo stick a base di burro di karité e cera carnauba, ottimo prodotto in quanto contiene proprietà emollienti e protettive.

Valida alternativa è rappresentata dal nori, un’alga rossa definita “Porphyra umbilicalis”: ricca di mucillagini, l’aga nori protegge la cute danneggiata. Grazie alla presenza di acido gamma-linolenico, questa particolare alga riesce a rigenerare la membrana dei fibroblasti.

Altra variante è rappresentata dall’echinacea che svolge una validissima azione antinfettiva, antivirale ed immunostimolante.

Molto utili gli stick a base di camomilla che sono in grado di frenare lo sviluppo delle bollicine e placarne l’infiammazione. Anche il propoli è indicato poichè svolge un effetto antimicrobico e disinfettante. Un altro rimedio naturale utile per contrastare e per curare l’herpes è lo stick a base di beta-sitosterolo: estratto dall’olio di soia, ha una efficace attività immunostimolante.

Molto utili sono anche le pillole a base di semi di pompelmo che, con il loro contenuto di naringina, pinene, limonene, di vitamina C e B1, hanno molteplici proprietà terapeutiche come quella antisettica, antivirale ed antimicotica.

Ottime da usare per prevenire l’herpes labiale sono anche le pillole a base di liquirizia che svolgono una funzione antifungina ed antivirale, bloccando l’herpes e scongiurandone la ricomparsa. Anche la melissa rappresenta un altro rimedio naturale per combattere il problema dell’herpes labiale. Allo stesso modo, l’olmo tende ad alleviare il bruciore ed il prurito nella zona colpita dall’infiammazione.

Herpes labiale: l’alimentazione consigliata

Un’ottima prevenzione dell’herpes labiale passa anche per una corretta alimentazione. E’ bene precisare che una dieta sana e corretta garantisce, in genere, al nostro corpo, eccellenti difese immunitarie che possono proteggere l’organismo dall’attacco di virus, herpes labiale compreso.

Recenti studi, inoltre, hanno stabilito che alcuni cibi hanno la capacità di prevenire o addirittura combattere l’herpes. In particolare, consigliamo di consumare alimenti che contengono lisina e di ridurre l’apporto di arginina: l’arginina potrebbe infatti favorire la comparsa delle bollicine infette.

E allora, chi è affetto da herpes labiale dovrà tenersi alla larga da alimenti come arachidi, noci, nocciole, frutta secca in genere, zuccheri raffinati e cioccolato. Anche i metodi di cottura dei cibi potrebbero agire, in qualche modo, sulla formazione dell’herpes labiale poiché potrebbero influire sulla quantità di lisina disponibile.

E’ dunque da preferirsi la cottura a vapore o la bollitura rispetto alla frittura e alla cottura alla griglia.

Per prevenire e contrastare l’herpes labiale, inoltre, è bene assumere il cacao amaro in polvere. Alimento ricco di flavonoidi dalle molteplici e straordinarie proprietà antivirali, il cioccolato in polvere potrebbe essere in grado di prevenire la formazione dell’herpes labiale.

Deve essere necessariamente evitato, invece, il consumo eccessivo di bibite gassate, succhi di frutta zuccherati, zucchero da tavola. Da evitare anche il consumo di alcune tipologie di frutta come fichi, uva, castagne, datteri, frutta secca e frutta candita. Utili per aumentare le difese immunitarie sono, invece, i fermenti lattici contenuti in molti yogurt, validi supporti naturali contro l’herpes labiale.

Fondamentali, come anticipato, sono le vitamine contenute in alimenti come frutta e verdura. In particolare agrumi, frutti di bosco, broccoli, cavoli e cavolfiori, kiwi e spremute di agrumi senza l’aggiunta di zuccheri. È infine molto importante aumentare il consumo di pesce per il consistente apporto di omega 3 ed omega 6 dato alla nostra alimentazione ed in generale al nostro organismo.


Condividi sui Social.

Lascia un commento