Melograno: proprietà, benefici, uso e controindicazioni

0

Il melograno è un frutto tipico dell’autunno ed è conosciuto non solo per il suo buon sapore, ma anche per le sue diverse proprietà benefiche. Il nome del frutto deriva dal latino e il suo significato è mela con i semi. Infatti, esternamente sia per il colore che per la sua forma sferica, il frutto ricorda una mela, all’interno questo non ha una polpa ben definita, ma è composto da innumerevoli chicchi di color rosso rubino, ricchi di succo.

Il melograno è un albero originario dell’asia, infatti questo era anticamente considerato come simbolo di abbondanza e fertilità e veniva utilizzato in Cina dai neosposi per benedire le nozze. Ma già da parecchi secoli, questo è coltivato anche in Europa, in Italia oggi, sono frequenti le piantagioni di melograno, i frutti della pianta solitamente nascono i primi di ottobre, ed è in questo periodo che se ne consiglia il consumo.

Proprietà del melograno

Le proprietà del melograno sono diverse, innanzi tutto questo frutto è molto ricco di vitamine tra le principali troviamo le vitamine del gruppo B quelle contenute al suo interno sono precisamente: la vitamina B1, B2, B3, B5 e B6.

Oltre alle vitamine del gruppo B, nel melograno ne sono presenti altre, principalmente la vitamina C, infatti mangiando un melograno è possibile assumere ben il 20% di fabbisogno di Vitamina C di cui necessità un uomo adulto. Infine tra le queste troviamo anche la vitamina E, K e J.

Come molti frutti, oltre ad essere ricco di vitamine il melograno offre anche con le sue proprietà un gran apporto di Sali minerali al corpo, questo frutto contiene: calcio, fosforo, magnesio, ferro, manganese e zinco, selenio, potassio e sodio tutti sali essenziali per il benessere delle funzioni dell’organismo.

Infine, grazie al suo contenuto di flavonoidi e di acidi come l’acido gallico e l’acido ellagico, questo frutto viene considerato un ottimo concentrato di antiossidanti.

Benefici del melograno

I benefici del melograno sono innumerevoli e naturalmente questi sono dati tutti dalle sue ottime proprietà. Un effetto benefico molto importante del melograno è quello legato alla sua attività anti-tumorale, diversi studi hanno affermato che grazie al suo contenuto di acido ellagico, flavonoidi e altri antiossidanti, questo può essere in grado di prevenire la formazione di alcune cellule cancerogene, specialmente quelle che causano il tumore al seno, ai polmoni, alla pelle e alla prostata.

Infatti, il melograno, oltre ad essere un buon alimento antitumorale, viene consigliato sia per la prevenzione, ma anche durante la cura di alcune malattie prostatiche. Questo perché il suo succo e le sue proprietà sono in grado di collaborare con le cure mediche, al fine di normalizzare i valori che dimostrano dei problemi prostatici. Inoltre, sempre riguardo alla prostata un recente studio ha anche affermato che questo frutto potrebbe prevenire e aiutare chi soffre di disfunzione erettile.

Oltre a queste importantissime attività benefiche il melograno è in grado di agire su tantissimi altri aspetti della salute. Il melograno infatti grazie alla presenza del tannino al suo interno, ha proprietà astringenti e viene consigliato in caso di gastroenteriti e diarrea.

Inoltre, ha un’azione vermifuga che gli permette di essere utilizzato come coadiuvante nell’eliminazione del parassita della Tenia Solium, conosciuto anche come: Verme solitario.

Il melograno, come molti frutti che contengono così tante vitamine e Sali minerali è in grado di abbassare i livelli di colesterolo cattivo. Abbassando il colesterolo, il melograno agisce positivamente anche sulla salute di vene e arterie e di conseguenza nella salute del cuore, prevenendo così l’insorgenza di placche aterosclerotiche.

Grazie al suo alto contenuto di vitamina C, questo è utilizzato anche come antinfluenzale, il suo succo di melograno riesce infatti a coprire fino al 40% del fabbisogno giornaliero di vitamina C.

La presenza di flavonoidi e di diversi acidi benefici nel melograno, danno a questo frutto anche delle importanti proprietà antiossidanti. Questi agiscono positivamente anche sulla bellezza della pelle combattendo i radicali liberi, causa dell’invecchiamento della pelle e della formazione delle rughe.

I polifenoli contenuti nel melograno sono invece in grado di proteggere la pelle dai raggi UV del sole, prevenendo così l’insorgere sulle pelli più delicate, macchie solari, o nei casi più gravi tumori alla pelle.

Infine, consumare la spremuta di melograno o il frutto fresco, può migliorare lo stato di salute di chi soffre di artrite reumatoide.

Valori nutrizionali del melograno

Il melograno non è un frutto calorico, questo infatti per 100 gr. contiene solo 83 calorie. I valori nutrizionali del frutto, permettono al corpo di assimilare ogni cento grammi: 1,2 gr. di grasso, 19 gr. di carboidrati di cui 14 gr. derivanti da zuccheri, 1,7 gr. di proteine e 4 gr. di Fibra alimentare.

Infine, mangiando il melograno si assumono svariate vitamine principalmente la vitamina A e la vitamina C, e un gran numero di Sali minerali i principali sono il potassio, il ferro e il sodio.

Usi del melograno

Il melograno è utilizzato tantissimo per la creazione di succhi di frutta senza zucchero, che ne permettono così l’assunzione delle sue proprietà benefiche tutto l’anno. Oltre ai succhi di frutta in versione dolce, questo viene utilizzato per la preparazione della granatina, uno sciroppo dolce utilizzato nei cocktail.

Quando il frutto è di stagione, questo viene utilizzato in cucina per condire macedonie e insalate, ma anche per preparare cibi salati, torte o per la prima colazione.

In cosmetica le grandi proprietà benefiche del melograno sulla pelle lo vedono come ingrediente di molte creme anti-age e creme per la pelle del corpo. Infine, dai suoi semi viene creato un olio benefico, che serve per curare e idratare la pelle.

Con il melograno fresco si possono inoltre fare anche delle ottime maschere per il viso fai da te. Per prepararla vi serve:

  • 1 melograno
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle
  • 1 cucchiaio di farina d’avena

Per prepararla, prendete un frullatore e cercate di frullare i semi del melograno fino ad ottenere una poltiglia, ora mescolate questi con dell’olio di mandorle. A parte prendete la farina d’avena e mescolatela leggermente un cucchiaio di acqua una volta ottenuto un composto colloso, unitelo al melograno e all’olio di mandorle. Spalmate sul viso e lasciate agire una decina di minuti, questa maschera è sia anti-age che emolliente e tonica.

Controindicazioni del melograno

Il melograno non riporta controindicazioni, naturalmente come tutti i frutti dev’essere consumato con moderazione, specialmente se lo si beve come succo. In alcuni casi però, secondo un recente studio fito-terapeutico, il succo di melograno se assunto giornalmente potrebbe contrastare l’azione di alcuni farmaci come: quelli antidiabetici e quelli antinfiammatori o per l’ipertensione. Dunque, se si decidere di bere o mangiare giornalmente il melograno e si è in cura con questi farmaci si consiglia prima di rivolgersi al medico curante.


Condividi sui Social.

Lascia un commento