Vomito: cause, sintomi e rimedi naturali

0

Il vomito è un disturbo comune e nella maggior parte dei casi non allarmante. Si manifesta quando i muscoli dell’addome compiono delle contrazioni involontarie, quindi non decise dal soggetto affetto dal malessere. I fattori associati sono numerosi, l’abuso di alcol rientra tra questi.

Dunque, cosa fare in caso di vomito? Le cause inerenti quali sono? Inoltre, possono essere utilizzati i rimedi naturali per alleviarlo? Risponderemo a tutto questo e non solo, cominciamo dalle cause che possono scatenare il vomito.

Cause

Quali sono le cause del vomito? Può dipendere da qualcosa che si è mangiato, così come da altri problemi di salute. Nella maggior parte dei casi una persona vomita a causa di un’abbuffata, di qualche cibo poco fresco o perché semplicemente aveva un virus intestinale. Altre volte le cause possono essere altre ed è per questo motivo che, qualora il problema continui, è bene parlarne con il medico.

A livello pratico il vomito non è altro che una veloce espulsione di cibo e liquidi dalla bocca. Quando succede più volte nell’arco di poco tempo, il soggetto va incontro a malessere e delle volte stati di disidratazione. Non dimentichiamoci che può essere doloroso, specialmente quando l’organismo non ha più niente al suo interno ma le contrazioni involontarie (da parte dell’addome) avvengono ugualmente.

Abbiamo scritto un elenco qui sotto per riportare la cause maggiormente attinenti al vomito. Come abbiamo detto sono diverse, ma pur sempre comuni. Infatti nel mondo è difficile tenere conto degli episodi occasionali e non di tale malessere. Ecco adesso la cause:

  • Mal d’auto
  • Abuso di alcol
  • Traumi
  • Indigestione
  • Gastroenterite
  • Cibo andato a male
  • I primi periodi della gravidanza
  • Febbre
  • Disturbi neurologici
  • Labiritintite
  • Blocco intestinale
  • Assunzione di alcuni farmaci
  • Periodo premestruale
  • Ansia
  • Emicrania
  • Ipertiroidismo….

Quando persiste è importante capire la fonte del problema con dei dovuti esami specifici richiesti da parte del medico curante. Tuttavia, il vomito generalmente è passeggero, quindi può rivelarsi utile nonché sufficiente un po’ di riposo, seguito da una corretta alimentazione. Da non dimenticare che viaggiare in treno, in nave oppure in aereo può scatenare la sensazione di nausea o il vomito!


Sintomi correlati

Il vomito è un disturbo frequente sia negli adulti che nei bambini. I sintomi a esso associati sono vari e considerati comuni. La nausea per esempio, questa anticipa il rigetto. Può tuttavia anche fare comparsa nonostante il paziente non vomiti in un secondo momento. Naturalmente il rigetto è il sintomo principale. Il pallore, altro sintomo associato. Così come la debolezza fisica. Come è stato detto precedentemente nel paragrafo delle cause, anche la febbre è spesso collegata Pertanto in presenza di vomito non è affatto raro che il paziente soffra di febbre alta o bassa. Passiamo subito ai rimedi naturali contro il vomito.

Rimedi naturali contro il vomito

Spesso i rimedi naturali sono di ottimo aiuto quando c’è bisogno di contrastare nausea, vomito e altri articoli collegati. Sono utili in caso di indigestione, cibo non digerito, mal di auto, gravidanza (in questo caso sentite il ginecologo, i rimedi mostrati in questo paragrafo potrebbero non essere consigliati) e virus intestinale lieve. Quando il vomito persiste e sono presenti tracce di sangue, occorre il parere del medico.

Molto spesso con l’aiuto dei rimedi naturali è possibile intervenire per trovare sollievo. Alcune volte, possono essere utilizzati anche parallelamente all’assunzione di farmaci.

  • L’acqua di cottura ottenuta dal riso. Un rimedio naturale e considerato un toccasana è proprio l’acqua ricavata dal riso che è stato messo a cuocere. Una volta pronto è sufficiente assumerla in piccole quantità. Importante che sia tiepida e non fredda. Inoltre non c’è bisogno del sale. Ottimo contro nausea e vomito.
  • Radice di zenzero. Sotto forma di tisana lo zenzero è un prezioso alleato contro nausea, vomito e non solo… non è da abusarne però, inoltre è suggerito anche a scopo preventivo.
  • Infuso di basilico. Non è di certo una novità che la pianta del basilico sia un’alleata del corpo umano. Anche contro il vomito sembra decisamente un asso nella manica! L’infuso di basilico essiccato può perciò essere di aiuto. Alcuni tuttavia, lo preferiscono anche fresco. Sembra che i risultati si ottengono ugualmente. Perfetto anche contro l’alitosi.
  • Camomilla. Sia la tisana che l’infuso sono eccellenti contro il malessere in questione. Un rimedio che offre sollievo in pochissimo tempo e cosa più importante non presenta controindicazioni durante il suo impiego.
  • Essenza di menta piperita. Piacevole da odorare è indicato contro il mal d’auto, il vomito e tutto quello che può scatenarlo. Generalmente bastano due gocce su un fazzolettino, devono essere inalate nel momento del bisogno. Tuttavia è un rimedio che va bene da usare anche in anticipo per prevenire il problema.
  • Cannella. Una spezia comune in cucina e che può dimostrarsi adatta contro il mal di stomaco, il vomito, la nausea e via così… l’infuso è apprezzato, lo stesso possiamo dire delle tisane. Ne basta pochissima per trarre sollievo comunque. Si può usare anche per condire le pietanze.
  • Limone. Questo particolare agrume è suggerito da numerosi nutrizionisti. Infatti contro il mal di gola, le difese immunitarie basse, il vomito etc si dimostra un metodo semplice da utilizzare e utile nella maggior parte dei casi. Spesso è abbinato ad alcune spezie, prima tra tutte lo zenzero.
  • Cumino. Altro alleato del corpo e della mente, il cumino è una pianta comunissima in casa, capace di arricchire molte ricette. In questa occasione, si rivela un rimedio naturale perfetto contro nausea e vomito.

Qualcuno dopo aver vomitato, decide di praticare per un breve periodo di tempo il digiuno. Può essere un’alternativa è vero, ma secondo noi non andrebbe mai praticato senza prima averne parlato con il dottore. Anche perché, in base allo stato di salute, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio.

Ci teniamo comunque a specificare che qual’ora il vomito persista per più giorni, contenga tracce di sangue nel vomito, o sia particolarmente intenso e continuativo, è opportuno avvalersi di un consulto specialistico che solo un medico può fornire ovviamente!

Condividi sui Social.

Lascia un commento